Tutela dell’ambiente presso la BCE

Per un’istituzione europea come la BCE è del tutto naturale guardare oltre i confini, adottare una prospettiva di medio e lungo periodo e ribadire l’importanza della sostenibilità in ogni suo aspetto. La BCE, pertanto, riconosce come suo dovere dare un contributo positivo allo sviluppo sostenibile.

La tutela dell’ambiente e, più precisamente, del clima è divenuto un principio di politica generale dell’Unione europea. I cambiamenti climatici, l’effetto serra e la necessità di ridurre le emissioni rappresentano sfide rilevanti a livello mondiale. Di conseguenza, un numero crescente di organizzazioni internazionali, enti pubblici e società commerciali ha adottato strategie ambientali interne. La BCE ha abbracciato questo movimento.

Nel 2007 la BCE aveva deciso di adoperarsi al fine di perseguire la sostenibilità ambientale in modo sistematico. L’esito di questo impegno è stato l’avvio di un’iniziativa “verde” e l’adozione per la prima volta di una politica ambientale. Attraverso tale politica la BCE intende migliorare costantemente le proprie prestazioni ambientali e ridurre le emissioni di CO2. A questo scopo la BCE ha messo in atto un sistema di gestione ambientale conforme al Sistema di ecogestione e audit (Eco Management and Audit Scheme, EMAS) dell’Unione europea e alla norma ISO 14001, applicabili a tutte le attività svolte nella sede principale della BCE.

Negli ultimi anni la BCE ha gestito le proprie risorse in maniera più sostenibile sotto il profilo ambientale, in particolare sensibilizzando la dirigenza e il personale, diminuendo i consumi di risorse naturali e abbassando le emissioni di CO2.

La BCE vuole essere un’istituzione attenta all’ambiente. Nell’operatività ordinaria fa un uso prudente delle risorse naturali al fine di preservare la qualità dell’ambiente e tutelare la salute umana. Attraverso tale approccio la BCE intende incoraggiare altri organismi a dimostrare, dinanzi al personale, a soggetti esterni e ai cittadini, sensibilità per le problematiche ambientali e responsabilità istituzionale.

Per maggiori informazioni, si rimanda alla dichiarazione ambientale della BCE riportata di seguito.

  • Dichiarazione ambientale della BCE: aggiornamento del 2015
    ENGLISH
    OTHER LANGUAGES (1) +
    Select your language
  • Dichiarazione ambientale della BCE: aggiornamento del 2014
    ENGLISH
    OTHER LANGUAGES (1) +
    Select your language
  • Dichiarazione ambientale della BCE del 2013
    ENGLISH
    OTHER LANGUAGES (1) +
    Select your language
  • Dichiarazione ambientale della BCE: aggiornamento del 2012
    ENGLISH
    OTHER LANGUAGES (1) +
    Select your language
  • Dichiarazione ambientale della BCE: aggiornamento del 2011
  • Dichiarazione ambientale della BCE del 2010