Comitato Delors (1988-1989)

Il Comitato per lo studio dell’Unione economica e monetaria, noto come “Comitato Delors”, fu istituito nel giugno 1988 su incarico del Consiglio europeo, per elaborare e proporre le tappe concrete per la realizzazione dell’Unione economica e monetaria. Il Comitato, guidato dall’allora Presidente della Commissione europea Jacques Delors, era costituito dai governatori delle banche centrali degli Stati membri della Comunità economica europea e da alcune personalità fra cui Alexandre Lamfalussy, a quel tempo Direttore generale della Banca dei regolamenti internazionali con sede a Basilea e successivamente primo Presidente dell’Istituto monetario europeo.

Il Comitato Delors assolse il proprio mandato stilando il Rapporto sull’Unione economica e monetaria nella Comunità europea, diffuso nell’aprile del 1989. Il rapporto, che fra le varie proposte suggeriva tre fasi per la realizzazione dell’Unione economica e monetaria, contribuì allo sviluppo del processo di unificazione monetaria ed economica.

Gli atti del Comitato Delors, 12 scatole di materiale cartaceo, documentano le riunioni tenute fra settembre 1988 e aprile 1989, nonché i preparativi e il completamento del Rapporto Delors. Le lingue utilizzate sono prevalentemente l’inglese e il francese.