Presentazione generale

Una nuova sede per la BCE

La Corte dei conti europea ha formulato una raccomandazione a tutte le istituzioni europee, da cui si evince come per queste ultime sia molto più economico a lungo termine occupare immobili di proprietà anziché presi in locazione. Facendo seguito alla raccomandazione della Corte, la BCE ha realizzato la propria sede nel sito della Grossmarkthalle, i vecchi mercati generali di Francoforte. Il progetto del nuovo edificio reca la firma dello studio di architettura viennese COOP HIMMELB(L)AU, che nel 2004 aveva ottenuto il primo premio nel concorso internazionale di progettazione architettonica e urbanistica indetto allo scopo.

Torre di uffici: 185 m
Per saperne di più

Area del sito complessiva: 120.000 m²
Per saperne di più

Grossmarkthalle: 250 m di lunghezza
Per saperne di più

Scelta del sito

Il Trattato di Maastricht, firmato nel 1992, ha stabilito che la BCE avrebbe avuto sede a Francoforte sul Meno. Nel 1998, quando la Banca iniziava la propria attività occupando uffici affittati nella Eurotower, è cominciata la ricerca di un sito adeguato per una sede di proprietà della BCE nella città di Francoforte. Dopo aver preso in considerazione 35 possibili alternative, la BCE ha infine optato per l’area in cui sorge la Grossmarkthalle, decidendo anche di integrare la struttura preesistente nel progetto per il nuovo edificio.

Da uno studio di fattibilità era emerso che questa soluzione era la più valida sotto il profilo economico, la zona era ben collegata in termini di infrastrutture, le esigenze di spazio potevano essere soddisfatte e la scelta risultava ottimale in relazione alle misure di sicurezza richieste da una banca centrale; era inoltre disponibile spazio sufficiente per ulteriori lavori di costruzione e di ampliamento.

Il personale coinvolto nella politica monetaria è ora riunito per lo più sotto lo stesso tetto, nel quartiere di Ostend di Francoforte sul Meno. Tuttavia, poiché al momento dell’elaborazione del progetto non si prevedeva che la BCE avrebbe assunto le competenze di vigilanza bancaria per l’area dell’euro, nel novembre del 2013 la Banca ha deciso di proseguire la locazione della Eurotower per sistemarvi l’organico impegnato nei nuovi compiti. I servizi condivisi sono ripartiti fra le due sedi.

Giunti restaurati: 73 km
Per saperne di più

Acciaio: 4.300 t
Per saperne di più

3.500 porte
Per saperne di più

Funzionale e flessibile

Il bando di concorso, la decisione finale della giuria e le successive fasi di progettazione hanno assegnato importanza prioritaria alla funzionalità e alla sostenibilità della nuova sede, aspetti che continuano a svolgere un ruolo centrale nelle modalità di utilizzo dell’edificio. La progettazione strutturale e spaziale di quest’ultimo crea un ambiente di lavoro che soddisfa diversi requisiti funzionali e favorisce una comunicazione aperta, promuovendo il lavoro di squadra e l’interazione a tutti i livelli. Al tempo stesso, il progetto presenta un grado di flessibilità tale da consentire un agevole adattamento al mutare delle esigenze.

6.000 elementi di facciata
Per saperne di più

Più di 700 alberi
Per saperne di più

14 travi in acciaio diagonali
Per saperne di più

Monumento urbano

La realizzazione del complesso architettonico rientrava in un processo di progettazione urbana che aveva come punto di partenza l’allineamento del nuovo edificio con il centro di Francoforte. Il risultato è un monumento urbano chiaramente visibile nel sito della Grossmarkthalle che, attraverso la torre di uffici, estende verso est il profilo dei grattacieli della città. Con la conversione dei vecchi mercati generali cittadini e la loro integrazione nel progetto la storia è entrata a far parte della BCE, una peculiarità che contribuisce ulteriormente al carattere di questo monumento fondamentale del quartiere di Ostend.