Opzioni di ricerca
Home Media Facciamo chiarezza Studi e pubblicazioni Statistiche Politica monetaria L‘euro Pagamenti e mercati Lavorare in BCE
Suggerimenti
Ordina per

Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

Marzo 2020

13 marzo 2020

Comunicazione esterna

Misure operative precauzionali in risposta al coronavirus

Il 4 marzo la Banca centrale europea (BCE) ha divulgato un comunicato stampa in cui ha annunciato una serie di misure operative precauzionali adottate per attenuare i potenziali rischi associati alla diffusione del coronavirus (COVID-19). In particolare, tali misure sono tese a tutelare la salute e la sicurezza del personale e dei visitatori nonché a garantire la continuità delle operazioni di banca centrale, riducendo pertanto al minimo l’impatto destabilizzante che un’eventuale limitazione dell’operatività potrebbe avere sull’economia. In linea con i provvedimenti assunti da simili organizzazioni internazionali e in tutto il settore finanziario, le misure impongono restrizioni ai viaggi, alle visite presso la BCE nonché alle conferenze e agli eventi organizzati dalla BCE fino al 20 aprile, data nella quale la situazione sarà nuovamente valutata. Maggiori dettagli sono reperibili nel comunicato stampa. Tali informazioni saranno aggiornate ove necessario. Inoltre, al fine di limitare le riunioni con un elevato numero di partecipanti e i rischi connessi ai viaggi, l’evento dedicato al dialogo con il settore bancario e la riunione del Consiglio generale previsti rispettivamente per il 1° e il 2 aprile sono stati annullati.

Politica monetaria e operazioni di mercato

Misure di politica monetaria adottate il 12 marzo

Il 12 marzo il Consiglio direttivo ha adottato un insieme articolato di misure di politica monetaria per sostenere le condizioni di liquidità e finanziamento a favore di famiglie, imprese e banche e per contribuire a preservare la fluida erogazione di credito all’economia reale. Tali misure comprendono la conduzione temporanea di operazioni di rifinanziamento a più lungo termine (ORLT) aggiuntive, applicando condizioni considerevolmente più favorevoli nel periodo compreso fra giugno 2020 e giugno 2021 a tutte le operazioni OMRLT-III in essere nel corso di detto periodo, nonché una dotazione temporanea aggiuntiva di 120 miliardi di euro per ulteriori acquisti netti di attività sino alla fine del 2020. Maggiori dettagli su tali decisioni sono reperibili nei tre comunicati stampa pubblicati sul sito Internet della BCE.

Infrastrutture di mercato e pagamenti

Aggiornamento della documentazione sul modello di banche centrali corrispondenti

Il 5 marzo il Consiglio direttivo ha approvato l’aggiornamento delle procedure del modello di banche centrali corrispondenti (correspondent central banking model, CCBM) per le controparti dell’Eurosistema (opuscolo sul CCBM) e la sua pubblicazione nel sito Internet della BCE, unitamente al nuovo allegato tecnico contenente una sintesi degli strumenti giuridici utilizzati nell’area dell’euro. Questo aggiornamento annuale ha comportato solo lievi modifiche fattuali. I due documenti sono disponibili nel sito Internet della BCE.

Governance interna

Nuovo membro del Comitato per le infrastrutture di mercato

Il 28 febbraio il Consiglio direttivo ha nominato Livio Tornetta, Vice Capo del Dipartimento Mercati e sistemi di pagamento della Banca d’Italia, membro del Comitato per le infrastrutture di mercato con decorrenza immediata e fino al 31 maggio 2022.

Statistiche

Indirizzo che modifica l’Indirizzo della BCE sulle procedure per la raccolta di dati granulari sul credito e sul rischio creditizio

Il 21 febbraio il Consiglio direttivo ha adottato l’Indirizzo BCE/2020/11 che modifica l’Indirizzo (UE) 2017/2335 sulle procedure per la raccolta di dati granulari sul credito e sul rischio creditizio (“Anacredit”). Il nuovo indirizzo definisce un quadro di riferimento per la partecipazione delle banche centrali nazionali a meccanismi di condivisione di sottoinsiemi di dati AnaCredit al fine di istituire o incrementare flussi di ritorno verso i soggetti dichiaranti, favorendo così lo scambio di dati armonizzati e confrontabili. L’indirizzo sarà pubblicato nel sito Internet della BCE.

Consultazione pubblica sul progetto di Regolamento della BCE che modifica il Regolamento BCE/2013/43 relativo alle statistiche sui pagamenti

Il 24 febbraio il Consiglio direttivo ha approvato l’avvio di una consultazione pubblica su un progetto di Regolamento che modifica il Regolamento BCE/2013/43 relativo alle statistiche sui pagamenti. Le modifiche proposte intendono soddisfare nuovi requisiti utente importanti in tema di politica dei pagamenti, sorveglianza degli strumenti, dei sistemi e degli schemi di pagamento nonché analisi degli scambi transfrontalieri e delle previsioni economiche, integrando altresì le modifiche derivanti dai recenti sviluppi nei mercati dei pagamenti al dettaglio e la legislazione dell’UE. Le modifiche sono state sottoposte a una valutazione costi-benefici svolta dal Comitato per le statistiche dell’Eurosistema/SEBC in stretta collaborazione con gli utilizzatori, il settore bancario e, per quanto riguarda la raccolta delle statistiche sulle frodi, con l’Autorità bancaria europea. La documentazione attinente alla consultazione, che proseguirà fino al 9 aprile 2020, è reperibile nel sito Internet della BCE.

Banconote

Abrogazione dell’Indirizzo BCE/2012/16 relativo allo scambio di dati per i servizi di contante denominato Data Exchange for Cash Services

Il 5 marzo il Consiglio direttivo ha adottato l’Indirizzo BCE/2020/12 che abroga l’Indirizzo BCE/2012/16 relativo allo scambio di dati per i servizi di contante denominato Data Exchange for Cash Services, un’interfaccia istituita dall’Eurosistema per aumentare al massimo l’efficienza e armonizzare ulteriormente le operazioni inerenti ai servizi di contante tra banche centrali nazionali dei paesi dell’area dell’euro e i loro clienti. Alla luce del fatto che tale funzione non è stata utilizzata e che rimaneva ciò nonostante dispendiosa, il Consiglio direttivo ha deciso di interromperla. L’indirizzo è consultabile sul sito Internet della BCE.

Vigilanza bancaria

Rapporto annuale della BCE sulle attività di vigilanza 2019

Il 4 marzo il Consiglio direttivo ha adottato il Rapporto annuale della BCE sulle attività di vigilanza 2019, elaborato ai sensi dell’articolo 20 del Regolamento (UE) n. 1024/2013 (regolamento sull’MVU), e ne ha autorizzato la pubblicazione e la trasmissione al Parlamento europeo, al Consiglio, alla Commissione europea, all’Eurogruppo e ai parlamenti nazionali degli Stati membri partecipanti. La pubblicazione del rapporto sul sito Internet della BCE dedicato alla vigilanza bancaria è prevista per il 19 marzo, dopo la sua presentazione al Parlamento europeo da parte del Presidente del Consiglio di vigilanza nella stessa data.

Misure di vigilanza relative al coronavirus

Il 12 marzo il Consiglio direttivo non ha sollevato obiezioni riguardo alla proposta del Consiglio di vigilanza di divulgare un comunicato stampa sulle misure di vigilanza intraprese al fine di accordare un allentamento dei requisiti di capitale e maggiore flessibilità negli oneri operativi di vigilanza in risposta all’epidemia di coronavirus, in modo tale da consentire alle banche vigilate direttamente dalla BCE di continuare a svolgere il loro ruolo nel finanziamento dell’economia reale. Il comunicato stampa è consultabile sul sito Internet della BCE dedicato alla vigilanza bancaria.