Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

Ottobre 2016

Operazioni di mercato

Criteri di idoneità delle garanzie e misure di controllo dei rischi per le obbligazioni bancarie non garantite

Il 4 ottobre il Consiglio direttivo ha deciso alcune modifiche ai criteri di idoneità delle garanzie e alle misure di controllo dei rischi applicabili agli strumenti di debito non garantiti di primo rango (senior) emessi da enti creditizi o imprese di investimento o da soggetti strettamente collegati. Tali strumenti, cosiddette obbligazioni bancarie non garantite, continueranno per il momento a essere ammissibili come garanzia, sempre che siano applicate misure aggiuntive di controllo dei rischi. In particolare, il limite per il ricorso alle obbligazioni bancarie non garantite sarà portato dal 5% al 2,5% con effetto dal 1° gennaio 2017. Il Consiglio direttivo riesaminerà la propria decisione nel corso del 2017 per tenere conto dei progressi compiuti in quel periodo verso un approccio comune, a livello di UE, alla gerarchia dei creditori nei casi di insolvenza e risoluzione delle banche. Sul sito Internet della BCE è disponibile un comunicato stampa che illustra in dettaglio le modifiche.

Stabilità finanziaria

Report on financial structures

Il 14 ottobre il Consiglio direttivo ha approvato la pubblicazione del suddetto rapporto della BCE per il 2016. Il documento esamina i principali andamenti e le caratteristiche strutturali salienti del settore finanziario dell’area dell’euro nel suo complesso per il periodo 2008-2015. L’analisi verte non solo sul settore bancario ma anche sugli altri intermediari finanziari, in particolare compagnie di assicurazione e fondi pensione, nonché intermediari finanziari diversi da banche e società di assicurazione (spesso definiti “settore bancario ombra”). Il rapporto sarà disponibile a breve nel sito Internet della BCE.

Infrastrutture di mercato e pagamenti

Modifiche alla fatturazione dei servizi di T2S

Il 23 settembre il Consiglio direttivo ha approvato l’introduzione di una soglia e di un importo minimo per la fatturazione dei servizi di Target2-Securities (T2S), entrambi fissati a 150 euro. Queste modifiche, pienamente conformi al regime tariffario di T2S definito nell’Indirizzo BCE/2012/13, si applicheranno alla fatturazione mensile dei servizi di T2S utilizzati dalle banche centrali e dai sistemi di deposito accentrato. L’emissione e la trasmissione delle fatture automatiche mensili, generate da T2S sulla base dei dati che riflettono la fruizione effettiva dei servizi di T2S, non saranno interessate dall’introduzione della soglia.

Pareri su proposte di disposizioni legislative

Parere della BCE relativo alle modifiche alla legge sui titoli dematerializzati in Slovenia

Il 26 settembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2016/46, formulato su richiesta del ministero delle finanze sloveno.

Parere della BCE relativo alle modifiche alla legge sulla Latvijas Banka che riducono il numero dei componenti del Consiglio della Latvijas Banka

Il 28 settembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2016/47, richiesto dalla Latvijas Banka.

Parere della BCE sul trattamento dei beni immobili e delle quote di capitale acquisiti da un ente creditizio a seguito di una procedura di regolamento del debito a Cipro

L’11 ottobre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2016/48, formulato su richiesta del ministero delle finanze della Repubblica di Cipro.

Parere della BCE relativo a una proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la Direttiva (UE) 2015/849 relativa alla prevenzione dell’uso del sistema finanziario a fini di riciclaggio o finanziamento del terrorismo e che modifica la Direttiva 2009/101/CE

Il 12 ottobre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2016/49, richiesto dal Consiglio e dal Parlamento europeo.

Parere della BCE su un progetto di disposizioni legislative volte ad agevolare il rimborso di taluni margini su prestiti collegati ai cambi in Polonia

Il 13 ottobre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2016/50, formulato su richiesta del parlamento polacco.

Statistiche

Maggiore trasparenza dei regolamenti della BCE sulle statistiche europee

Il 4 ottobre il Consiglio direttivo ha approvato i principi finalizzati ad accrescere la trasparenza nell’elaborazione dei regolamenti della BCE sulle statistiche europee e a tenere conto delle prassi di trasparenza del Parlamento europeo, del Consiglio dell’Unione europea e della Commissione europea. La valutazione di impatto della BCE, che include già un esame dei costi e benefici, sarà integrata da consultazioni pubbliche sui futuri progetti di regolamento della BCE sulle statistiche europee. Inoltre, informazioni sull’esame dei costi e benefici e i relativi esiti per l’area dell’euro, ogniqualvolta sarà condotto tale esame, verranno resi pubblici.

Governance interna

Raccomandazione della BCE al Consiglio dell’Unione europea sui revisori esterni della Banca d’Italia

Il 23 settembre il Consiglio direttivo ha adottato la Raccomandazione BCE/2016/28 al Consiglio dell’Unione europea sui revisori esterni della Banca d’Italia. La raccomandazione, disponibile nel sito Internet della BCE, sarà pubblicata della Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Market operations

Corporate governance

Contatti per i media