Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

Luglio 2011

Operazioni di mercato

Proroga delle operazioni finalizzate all’immissione di liquidità in dollari statunitensi

Di concerto con il Federal Reserve System e in coordinamento con la Bank of Canada, la Bank of England e la Banca nazionale svizzera, il Consiglio direttivo ha deciso di prorogare l’accordo di scambio di liquidità (linea di swap) con il Federal Reserve System fino al 1° agosto 2012 e di continuare per il momento a condurre operazioni di erogazione di liquidità in dollari statunitensi. Si rimanda al comunicato stampa disponibile nel sito Internet della BCE.

Modifica relativa all’idoneità degli strumenti di debito emessi o garantiti dal governo portoghese

Il 7 luglio il Consiglio direttivo ha deciso di sospendere, fino a nuova comunicazione, l’applicazione della soglia minima di rating nel quadro dei requisiti di idoneità delle garanzie vigenti ai fini delle operazioni di finanziamento dell’Eurosistema per tutti gli strumenti di debito negoziabili in essere e di nuova emissione di cui il governo portoghese sia emittente o garante. A tale riguardo, il Consiglio direttivo ha adottato nello stesso giorno la Decisione concernente misure temporanee relative all’idoneità di strumenti di debito negoziabili emessi o garantiti dal governo portoghese (BCE/2011/10). L’atto e un comunicato stampa in merito sono reperibili nel sito Internet della BCE.

Sistemi di pagamento e infrastrutture di mercato

Collegamento a Target2 della Banca Naţională a României

Il 23 giugno il Consiglio direttivo ha approvato la documentazione legale che ha consentito alla Banca Naţională a României di partecipare al sistema Target2 con effetto dal 4 luglio 2011.

Partecipazione della BCE all’accordo di cooperazione per la sorveglianza su Warehouse Trust

Il 7 luglio il Consiglio direttivo ha approvato la partecipazione della BCE all’accordo di cooperazione per la sorveglianza su Warehouse Trust, società che offre servizi di registrazione dei contratti su strumenti finanziari ( trade repository), per mettere a disposizione la sua esperienza nella sorveglianza cooperativa sulle infrastrutture transfrontaliere dei mercati finanziari e rappresentare l’Eurosistema.

Target2-Securities

Il 20 luglio, avendo esaminato lo stato del programma Target2-Securities (T2S), il Consiglio direttivo ha deciso di formulare entro la fine di ottobre 2011 l’offerta finale per l’accordo quadro con i sistemi di deposito accentrato interessati a T2S. Un comunicato stampa al riguardo è consultabile sul sito Internet della BCE; nella sezione del sito dedicata a T2S saranno fornite ulteriori informazioni.

Pareri su proposte di disposizioni legislative

Parere della BCE concernente la circolazione di banconote e monete nella Repubblica Ceca

Il 22 giugno il Consiglio direttivo ha adottato questo parere, formulato su richiesta della Česká národní banka (CON/2011/51).

Parere della BCE sugli obblighi in materia di scambio di informazioni e cooperazione tra le autorità di vigilanza nazionali in Bulgaria

Il 22 giugno il Consiglio direttivo ha adottato il suddetto parere, richiesto dal ministero delle finanze bulgaro (CON/2011/52).

Parere della BCE relativo alla corte dei conti ungherese in relazione alla revisione dei conti della Magyar Nemzeti Bank

Il 22 giugno il Consiglio direttivo ha adottato tale parere, elaborato su richiesta del ministero della pubblica amministrazione e della giustizia ungherese (CON/2011/53).

Parere della BCE in merito alle operazioni transfrontaliere in Spagna

Il 28 giugno il Consiglio direttivo ha adottato il parere in oggetto, richiesto dal segretario di Stato spagnolo per l’economia (CON/2011/54).

Parere della BCE concernente l’armonizzazione della legislazione relativa a Target2-Securities e ai poteri sanzionatori della Banka Slovenije con riferimento ai servizi di investimento

Il 30 giugno il Consiglio direttivo ha adottato questo parere, formulato su richiesta del ministero delle finanze sloveno (CON/2011/55).

Parere della BCE sulla proposta di decisione del Consiglio relativa alla firma e alla conclusione dell’accordo monetario tra l’Unione europea e la Repubblica francese, relativo al mantenimento dell’euro a Saint-Barthélemy, in seguito al suo cambiamento di status nei confronti dell’Unione europea

Il 4 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il suddetto parere, richiesto dal Consiglio dell’Unione europea (CON/2011/56).

Parere della BCE in merito alla trasformazione delle succursali di enti creditizi stranieri in loro filiazioni in Polonia

Il 5 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il summenzionato parere, elaborato su richiesta del ministro delle finanze polacco (CON/2011/57).

Parere della BCE riguardante la proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio in merito ai contratti di credito relativi a immobili residenziali

Il 5 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il parere in oggetto, richiesto dal Consiglio dell’Unione europea (CON/2011/58).

Parere della BCE relativo al ricircolo del contante e alla protezione del corso legale nazionale e in valuta contro la contraffazione in Ungheria

Il 20 luglio il Consiglio direttivo ha adottato tale parere, formulato su richiesta della Magyar Nemzeti Bank (CON/2011/59).

Parere della BCE concernente le misure d’intervento in caso di crisi per le istituzioni finanziarie in difficoltà

Il 21 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il parere in oggetto, elaborato su richiesta del ministero delle finanze olandese (CON/2011/60).

Cooperazione in ambito europeo e internazionale

The international role of the euro (decimo rapporto annuale)

Il 7 luglio il Consiglio direttivo ha approvato la pubblicazione del decimo rapporto annuale sul ruolo internazionale dell’euro dal titolo The international role of the euro. Il documento, che verte sugli sviluppi nel 2010, analizza il ruolo dell’euro nei mercati mondiali e nei paesi non appartenenti all’area della moneta unica e si prefigge di chiarirne l’attuale grado di internazionalizzazione, mettendo in luce i principali andamenti e le tendenze di fondo. Il rapporto e un comunicato stampa in merito sono disponibili nel sito Internet della BCE.

Governance interna

Il 7 luglio il Consiglio direttivo ha ritenuto compatibile con il Codice di condotta la futura posizione di Axel Weber quale membro del Consiglio di amministrazione di UBS con effetto dal 1° maggio 2012.

Banconote e monete

Indirizzo della BCE recante modifiche all’Indirizzo BCE/2008/8 sulla raccolta dei dati riguardanti l’euro e sull’operatività del Sistema informativo in valuta 2

Il 30 giugno il Consiglio direttivo ha adottato l’Indirizzo BCE/2011/9 recante modifiche all’Indirizzo BCE/2008/8 sulla raccolta dei dati riguardanti l’euro e sull’operatività del Sistema in valuta 2 ( Currency Information System 2, CIS 2). L’atto stabilisce le regole e le competenze all’interno dell’Eurosistema per la raccolta e la divulgazione dei dati relativi al contante. Le modifiche riguardano la portata delle rilevazioni segnalate al CIS 2 sull’infrastruttura per il contante e sulle attività inerenti al ricircolo dello stesso e introducono funzionalità giornaliere di segnalazione, in aggiunta a quelle mensili e semestrali già contemplate dall’Indirizzo BCE/2008/8. Il nuovo atto sarà pubblicato nel sito Internet della BCE.

Contatti per i media