Emissione e circolazione

Sia la BCE che le banche centrali nazionali (BCN) dei paesi dell’area dell’euro hanno legalmente titolo a emettere banconote. In pratica, tuttavia, soltanto le BCN provvedono materialmente all’immissione in circolazione e al ritiro dei biglietti (e delle monete) in euro; la BCE non ha infatti un ufficio di tesoreria e non è coinvolta in questo tipo di operazioni. Per quanto concerne invece le monete in euro, l’emissione è di competenza dei paesi partecipanti; la Commissione europea coordina tutti gli aspetti attinenti alle monete a livello dell’area dell’euro. Per maggiori informazioni cfr. il sito Internet della Commissione europea.

Competenze della BCE e delle banche centrali nazionali

La BCE esercita la supervisione sulle attività delle banche centrali nazionali e promuove l’ulteriore armonizzazione dei servizi di cassa all’interno dell’area dell’euro, mentre le BCN hanno la responsabilità di assicurare il funzionamento dei sistemi di distribuzione del contante nei rispettivi paesi. Le BCN immettono in circolazione le banconote e le monete attraverso il sistema bancario e, in misura minore, attraverso il settore del commercio al dettaglio. La BCE non è in grado di svolgere tali funzioni poiché non dispone di apposite strutture tecniche (unità di produzione e distribuzione, caveau ecc.).