COMUNICATO STAMPA

La BCE accoglie con favore il dialogo con le ONG sulla trasparenza

28 marzo 2017

EMBARGO

Divieto di diffusione fino alle ore 0.00 (ora dell’Europa centrale) di martedì 28 marzo 2017
  • Organizzazione non governativa riconosce alla BCE il merito delle misure intraprese per accrescere la trasparenza.
  • La BCE conferma di intrattenere un dialogo equilibrato con tutti i portatori di interesse.
  • La BCE è impegnata a rafforzare il sistema di buona governance e i meccanismi di integrità.

La Banca centrale europea (BCE) ha oggi sottolineato il proprio impegno a portare avanti un dialogo aperto con un’ampia gamma di portatori di interessi, in occasione della pubblicazione di un rapporto sulla banca centrale da parte di un’organizzazione non governativa. Pur enfatizzando la responsabilità di rendere conto del proprio operato direttamente al Parlamento europeo, la BCE ha agevolato la realizzazione di un progetto della ONG Transparency International EU (TI-EU) invitando i suoi ricercatori a partecipare una serie di incontri con personale in posizioni di alto livello.

“Una condotta corretta e una buona governance sono requisiti indispensabili per assicurare la fiducia del pubblico. Le istituzioni europee hanno il dovere di accrescere ulteriormente la propria legittimazione rafforzando la responsabilità democratica e dando prova di conseguire gli obiettivi di cui sono state investite”, ha dichiarato il Presidente della BCE Mario Draghi, che ha inoltre precisato: “La BCE è da sempre aperta a un dialogo equilibrato con i portatori di interesse, inclusa l’opinione pubblica”.

Il rapporto prende atto delle recenti misure adottate della BCE per rafforzare ulteriormente i meccanismi di trasparenza, responsabilità per il proprio operato e integrità, anche alla luce delle competenze assunte sul finire del 2014 nel campo della vigilanza bancaria. TI-EU riconosce alla BCE i seguenti meriti:

  • l’adozione di un Quadro etico sensibilmente migliorato
  • l’istituzione di un Comitato etico ad alto livello e di una funzione incentrata su comportamento deontologico e buona governance
  • la pubblicazione di resoconti delle deliberazioni di politica monetaria
  • la divulgazione dell’agenda dei membri del Comitato esecutivo e del Presidente del Consiglio di vigilanza
  • la riasserzione dei principi guida per le attività di comunicazione esterna dei membri del Comitato esecutivo
  • un migliore accessibilità al pubblico del bilancio della BCE e delle operazioni di politica monetaria

Il rapporto di TI-EU incoraggia inoltre la BCE a portare avanti il suo impegno sul piano della comunicazione con il pubblico.

Alcune raccomandazioni in esso contenute non rientrano nel mandato della BCE o esulano dalle disposizioni del Trattato. Altri punti hanno invece già trovato applicazione, quali la pubblicazione di decisioni, pareri e raccomandazioni, nonché la divulgazione di informazioni sulle riunioni con rappresentanti di settore.

Per eventuali richieste gli organi di informazione sono invitati a contattare Eszter Miltényi-Torstensson (tel. +49 69 1344 8034).

Contatti per i media