Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

Aprile 2011

Situazione economica, monetaria e finanziaria

Reazione agli annunci delle autorità irlandesi concernenti il sistema bancario

Il 31 marzo il Consiglio direttivo ha accolto con favore le misure annunciate dalle autorità irlandesi intese a rafforzare il sistema bancario del paese. Un comunicato stampa in merito è disponibile nel sito Internet della BCE.

Operazioni di mercato

Intervento concertato del G7 sui mercati dei cambi

Il 18 marzo il Consiglio direttivo ha approvato la partecipazione dell’Eurosistema a un intervento concertato del G7 sui mercati dei cambi, messo in atto su richiesta delle autorità giapponesi al fine di contenere la volatilità del tasso di cambio dello yen. La relativa dichiarazione congiunta dei ministri finanziari e dei governatori delle banche centrali dei paesi del G7, diffusa in tale data, è consultabile nel sito Internet della BCE.

Iniziativa sui singoli prestiti per le attività cartolarizzate

A seguito della decisione del dicembre 2010 di definire requisiti informativi sui singoli prestiti per le attività cartolarizzate ( asset-backed securities, ABS) accettate in garanzia nelle operazioni di finanziamento dell’Eurosistema (“ABS loan-level initiative”), il Consiglio direttivo ha espresso, in una lettera di intenti reperibile nel sito Internet della BCE, il proposito dell’Eurosistema di ricorrere al data warehouse che sarà creato per elaborare, verificare e trasmettere i dati sui singoli prestiti per le ABS. Il fine dell’iniziativa è dare impulso al mercato delle ABS europeo migliorando la trasparenza e agevolando la valutazione del rischio di tali strumenti utilizzati come garanzie dalle controparti dell’Eurosistema nelle operazioni di politica monetaria, ripristinando quindi la fiducia degli investitori nei mercati delle ABS.

Modifica relativa all’idoneità degli strumenti di debito emessi o garantiti dal governo irlandese

Il 31 marzo il Consiglio direttivo ha deciso di sospendere, fino a nuova comunicazione, l’applicazione della soglia minima di rating nel quadro dei requisiti di idoneità delle garanzie vigenti ai fini delle operazioni di finanziamento dell’Eurosistema per tutti gli strumenti di debito negoziabili in essere e di nuova emissione di cui il governo irlandese sia emittente o garante. Un comunicato stampa in merito è disponibile nel sito Internet della BCE. Nella stessa data il Consiglio direttivo ha adottato, a tale riguardo, la Decisione della Banca centrale europea concernente misure temporanee relative all’idoneità di strumenti di debito negoziabili emessi o garantiti dal governo irlandese (BCE/2011/4). La decisione è reperibile sul sito Internet della BCE.

Sistema delle garanzie dell’Eurosistema (lista unica): soglia minima per l’ammontare dei crediti

Il 7 aprile il Consiglio direttivo ha confermato la decisione del febbraio 2005 (cfr. Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE - Febbraio 2005) di fissare a 500.000 euro la soglia minima comune per l’ammontare dei crediti, deliberando tuttavia di raccordare l’introduzione di tale regola all’entrata in funzione del CCBM2, prevista per il 2013. Il CCBM2 è la nuova piattaforma che consentirà all’Eurosistema di gestire le garanzie per le operazioni sia interne che transfrontaliere.

Sistemi di pagamento e infrastrutture di mercato

Target2-Securities

Il 20 aprile il Consiglio direttivo ha preso in esame lo stato di avanzamento del programma Target2‑Securities (T2S). Maggiori informazioni saranno pubblicate prossimamente nella sezione del sito Internet della BCE dedicata a T2S.

Pareri su proposte di disposizioni legislative

Parere della BCE relativo alla prevenzione dei ritardi di pagamento in Slovenia

Il 18 marzo il Consiglio direttivo ha adottato tale parere, richiesto dal ministero delle finanze sloveno (CON/2011/25).

Parere della BCE concernente le modifiche alla legislazione sul carattere definitivo del regolamento e sui contratti di garanzia finanziaria in Romania

Il 23 marzo il Consiglio direttivo ha adottato il parere in oggetto, formulato su richiesta della Banca Naţională a României (CON/2011/26).

Parere della BCE sulla legislazione cipriota relativa alle obbligazioni garantite

Il 23 marzo il Consiglio direttivo ha adottato questo parere, richiesto dal ministero delle finanze cipriota (CON/2011/27).

Parere della BCE concernente l’abolizione della funzione della Nationale Bank van België / Banque Nationale de Belgique quale depositario centrale degli atti di protesto

Il 25 marzo il Consiglio direttivo ha adottato tale parere, richiesto dalla Nationale Bank van België / Banque Nationale de Belgique per conto del ministero della giustizia belga (CON/2011/28).

Parere della BCE in merito a un’imposizione speciale sulle banche e all’istituzione di un fondo indipendente per la stabilità finanziaria a Cipro

Il 4 aprile il Consiglio direttivo ha adottato il suddetto parere, elaborato su richiesta del ministero delle finanze cipriota (CON/2011/29).

Parere della BCE sul finanziamento di un registro centrale dei numeri dei conti bancari in Belgio

Il 6 aprile il Consiglio direttivo ha adottato tale parere, richiesto dal ministero delle finanze belga (CON/2011/30).

Parere della BCE concernente un’imposta sul valore complessivo dei bilanci bancari in Slovenia

Il 6 aprile il Consiglio direttivo ha adottato il summenzionato parere, richiesto dal ministero delle finanze sloveno (CON/2011/31).

Parere della BCE in merito alla proposta di regolamento che fissa i requisiti tecnici per i bonifici e gli addebiti diretti in euro

Il 7 aprile il Consiglio direttivo ha adottato tale parere, elaborato su richiesta del Consiglio dell’Unione europea (CON/2011/32).

Parere della BCE sul progetto di Costituzione ungherese per quanto concerne la Magyar Nemzeti Bank

Il 12 aprile il Consiglio direttivo ha adottato il parere in oggetto, richiesto dal ministero della pubblica amministrazione e della giustizia e dal ministero dell’economia nazionale ungheresi (CON/2011/33).

Parere della BCE in merito alla disciplina del fondo per i depositi e i prestiti, nonché alle modifiche al piano di sostegno della liquidità dell’economia greca in risposta alla crisi finanziaria internazionale

Il 13 aprile il Consiglio direttivo ha adottato questo parere, formulato su richiesta del ministero delle finanze greco (CON/2011/34).

Parere della BCE relativo alla procedura di gestione del rischio di regolamento per i sistemi di regolamento netto in Romania

Il 13 aprile il Consiglio direttivo ha adottato tale parere, formulato su richiesta della Banca Naţională a României (CON/2011/35).

Parere della BCE in merito alle modifiche allo Statuto della Banca di Grecia

Il 14 aprile il Consiglio direttivo ha adottato il suddetto parere, richiesto dalla Banca di Grecia (CON/2011/36).

Parere della BCE relativo alle modifiche alla struttura di governance della Oesterreichische Nationalbank

Il 20 aprile il Consiglio direttivo ha adottato questo parere, richiesto dal ministero delle finanze austriaco (CON/2010/38).

Statistiche

Rapporti sulla qualità delle statistiche nel 2010

Il 18 marzo il Consiglio direttivo ha approvato la valutazione annuale della disponibilità e della qualità delle diverse tipologie di statistiche elaborate dall’Eurosistema sulla base di un atto giuridico della BCE. Ha inoltre autorizzato la pubblicazione del rapporto di qualità 2010 sulle statistiche relative alla bilancia dei pagamenti e alla posizione patrimoniale sull’estero dell’area dell’euro, oltre che del rapporto sulle statistiche monetarie e finanziarie. Entrambi i rapporti, predisposti conformemente al quadro di riferimento della BCE per la qualità delle statistiche ( ECB Statistics Quality Framework), sono reperibili nel sito Internet della BCE.

Governance interna

Calendario per il 2012 e il 2013 delle riunioni del Consiglio direttivo e del Consiglio generale della BCE

Il 31 marzo il Consiglio direttivo e il Consiglio generale hanno approvato i rispettivi calendari delle riunioni per il 2012 e il 2013. Si rimanda al comunicato stampa diffuso nel sito Internet della BCE.

Emissione di banconote

Quadro giuridico per l’appalto di banconote in euro

Il 18 marzo il Consiglio direttivo ha adottato l’Indirizzo BCE/2011/3 che modifica l’Indirizzo BCE/2004/18 sull’appalto di banconote in euro. Il nuovo atto legale prevede l’inizio della procedura unica d’appalto dell’Eurosistema al più tardi per il 1° gennaio 2014.

Contatti per i media