Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

Dicembre 2017

Operazioni di mercato

Idoneità delle obbligazioni bancarie non garantite

Il 13 dicembre il Consiglio direttivo ha deciso alcune modifiche ai criteri di idoneità delle garanzie applicabili alle obbligazioni bancarie non garantite, ossia agli strumenti di debito non garantiti emessi da enti creditizi, imprese di investimento o soggetti strettamente collegati. Nel sito Internet della BCE è disponibile un comunicato stampa che illustra in maggior dettaglio le modifiche apportate, le quali avranno effetto a partire dall’entrata in vigore dell’aggiornamento periodico dell’attuazione del quadro di riferimento della politica monetaria (previsto per il primo trimestre del 2018).

Infrastrutture di mercato e pagamenti

Avvio di due grandi progetti riguardanti i pagamenti di importo rilevante e la gestione delle garanzie

Il 6 dicembre il Consiglio direttivo ha approvato l’avvio di due grandi progetti concernenti le infrastrutture di mercato e i pagamenti che dovrebbero divenire operativi a novembre 2021 e a novembre 2022, rispettivamente. Il primo progetto consoliderà Target2, il sistema di regolamento lordo in tempo reale dell’Eurosistema, e Target2-Securities (T2S), la piattaforma per il regolamento delle operazioni in titoli, e offrirà agli operatori di mercato procedure ottimizzate per la gestione della liquidità. Il secondo progetto svilupperà un sistema di gestione delle garanzie dell’Eurosistema, che fornirà una piattaforma armonizzata per le operazioni relative alle garanzie in tutto l’Eurosistema e sostituirà una serie di funzioni svolte dai sistemi nazionali esistenti. Si rimanda al comunicato stampa divulgato nel sito Internet della BCE.

Situazione finanziaria di T2S per il 2016

Il 7 dicembre il Consiglio direttivo ha approvato la situazione finanziaria annuale di T2S relativa al 2016, nonché la sua pubblicazione nel sito Internet della BCE. Tale documento annuale, introdotto nel 2015 su iniziativa del Comitato per le infrastrutture di mercato, fornisce informazioni sulla situazione finanziaria di T2S per ciascun esercizio.

Pareri su proposte di disposizioni legislative

Parere della BCE sulle disposizioni riguardanti le retribuzioni e le pensioni in Irlanda

Il 24 novembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2017/49, formulato su richiesta del ministro irlandese della spesa pubblica e delle riforme.

Parere della BCE relativo alle operazioni con parti correlate in Bulgaria

Il 27 novembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2017/50, richiesto dalla Българска народна банка (Banca nazionale di Bulgaria).

Parere della BCE relativo alle modifiche al quadro decisionale della Българска народна банка (Banca nazionale di Bulgaria)

Il 27 novembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2017/51, formulato su richiesta dell’assemblea nazionale della Repubblica di Bulgaria.

Parere della BCE relativo agli indici di riferimento negli strumenti finanziari e nei contratti finanziari in Bulgaria

Il 29 novembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2017/52, richiesto dalla Българска народна банка (Banca nazionale di Bulgaria).

Parere della BCE sul conferimento alla Lietuvos bankas della funzione di agenzia finanziaria del Fondo monetario internazionale

Il 1° dicembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2017/53, formulato su richiesta della Lietuvos bankas.

Parere della BCE relativo alla limitazione del numero delle cooperative di credito in Lituania

Il 4 dicembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2017/54, richiesto dal parlamento lituano.

Statistiche

Consultazione pubblica su un nuovo tasso di interesse overnight sui depositi in euro privi di garanzia

Il 22 novembre il Consiglio direttivo ha approvato l’avvio di una consultazione pubblica sulle caratteristiche generali di un nuovo tasso di interesse overnight sui depositi in euro privi di garanzia. Tramite la consultazione che resterà aperta fino al 12 gennaio 2018, la BCE intende raccogliere il punto di vista delle parti interessate sugli elementi principali del tasso e sulla tempistica di pubblicazione. I documenti relativi alla consultazione sono disponibili nel sito Internet della BCE.

Indirizzo sulle procedure per la raccolta dei dati granulari sul credito e sul rischio di credito

Il 27 novembre il Consiglio direttivo ha adottato l’Indirizzo BCE/2017/38 sulle procedure per la raccolta di dati granulari sul credito e sul rischio creditizio (“Anacredit”). L’atto giuridico stabilisce le procedure alla base della raccolta di tali dati granulari finalizzate alla realizzazione di un database comune analitico sul credito, che comprenderà le informazioni statistiche di tutti gli Stati membri la cui moneta è l’euro. AnaCredit sarà di ausilio all’Eurosistema, al Sistema europeo di banche centrali e al Comitato europeo per il rischio sistemico nell’assolvimento delle rispettive funzioni, ivi comprese l’analisi e le operazioni di politica monetaria, la gestione dei rischi, la sorveglianza sulla stabilità finanziaria nonché la politica e gli studi macroprudenziali e la vigilanza bancaria. L’indirizzo è consultabile nel sito Internet della BCE.

Emissione di banconote e monete

Atti giuridici relativi all’approvazione del volume di emissione delle monete metalliche

L’8 dicembre il Consiglio direttivo ha adottato la Decisione BCE/2017/39 che modifica la Decisione (UE) 2016/2164 relativa all’approvazione del volume di emissione delle monete metalliche per il 2017 e la Decisione BCE/2017/40 relativa all’approvazione del volume di emissione delle monete metalliche per il 2018. Inoltre, il Consiglio direttivo ha adottato la Decisione BCE/2017/41 che modifica la Decisione (UE) 2015/2332 sul quadro procedurale relativo all’approvazione del volume di emissione delle monete metalliche in euro. Al fine di snellire la procedura di approvazione, la Decisione BCE/2017/41 prevede per il futuro la delega al Comitato esecutivo della BCE dell’approvazione del volume di emissione delle monete da parte degli Stati membri.

Vigilanza bancaria

Guida della BCE alla metodologia di valutazione dei metodi IMM e A-CVA ai fini del calcolo del requisito patrimoniale per il rischio di controparte

Il 30 novembre il Consiglio direttivo non ha sollevato obiezioni in relazione alla proposta del Consiglio di vigilanza di pubblicare la guida della BCE alla metodologia di valutazione del metodo dei modelli interni (internal model method, IMM) e del metodo avanzato per il rischio di aggiustamento della valutazione del credito (advanced credit valuation adjustment, A-CVA) ai fini del calcolo del requisito patrimoniale per il rischio di controparte. La pubblicazione della guida, che sarà sottoposta a una consultazione pubblica nel 2018, è intesa a ottenere un riscontro dal settore. Il documento è disponibile sul sito Internet della BCE dedicato alla vigilanza bancaria.

Decisioni della BCE sulla significatività degli enti creditizi vigilati

Il 6 dicembre il Consiglio direttivo non ha sollevato obiezioni in merito alla proposta del Consiglio di vigilanza di modificare la classificazione della significatività di alcuni enti creditizi vigilati. L’elenco dei soggetti vigilati, aggiornato periodicamente, è disponibile nel sito Internet della BCE dedicato alla vigilanza bancaria. Un riesame della significatività degli enti creditizi viene inoltre effettuato con frequenza annuale e il suo esito è reso pubblico. Un comunicato stampa è stato divulgato il 5 dicembre nel sito Internet della BCE dedicato alla vigilanza bancaria.

Priorità del Meccanismo di vigilanza unico per il 2018

Il 13 dicembre il Consiglio direttivo non ha sollevato obiezioni sulla proposta del Consiglio di vigilanza concernente le priorità di vigilanza per il 2018. Una sintesi delle priorità sarà diffusa a breve nel sito Internet della BCE dedicato alla vigilanza bancaria.

Contatti per i media