Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

Luglio 2014

EMBARGO

DIVIETO DI DIFFUSIONE fino alle ore 15.00 (ora dell’Europa centrale) di venerdì 18 luglio 2014

Situazione economica, monetaria e finanziaria

Ottemperanza delle banche centrali ai divieti concernenti il finanziamento monetario e l’accesso privilegiato

Il Trattato sul funzionamento dell’Unione europea assegna alla BCE il compito di verificare che le banche centrali dell’UE rispettino i divieti enunciati agli articoli 123 e 124 e nei regolamenti connessi. Nell’assolvimento di questo compito, il 2 luglio il Consiglio direttivo ha approvato il rapporto concernente il 2013. Maggiori informazioni al riguardo sono reperibili in una specifica sezione del Rapporto annuale 2013 della BCE, che è stato pubblicato il 7 aprile nel sito Internet della BCE.

Operazioni di mercato

Maggiori dettagli in merito alla serie di operazioni mirate di rifinanziamento a più lungo termine annunciate il 5 giugno

Il 3 luglio il Consiglio direttivo ha deciso ulteriori dettagli tecnici relativi alla serie di operazioni mirate di rifinanziamento a più lungo termine (OMRLT) annunciate il 5 giugno. Le OMRLT sono concepite al fine di migliorare il funzionamento del meccanismo di trasmissione della politica monetaria sostenendo il processo di erogazione del credito all’economia reale. Si rimanda al comunicato stampa disponibile nel sito Internet della BCE.

Inclusione di strumenti di debito a breve termine nello schema di crediti aggiuntivi

Il 9 luglio il Consiglio direttivo ha adottato l’Indirizzo BCE/2014/31 relativo a misure temporanee supplementari sulle operazioni di rifinanziamento dell’Eurosistema e sull’idoneità delle garanzie e che modifica l’Indirizzo BCE/2007/9. L’Indirizzo BCE/2014/31 comporta una rifusione dell’Indirizzo BCE/2013/4 a fini di chiarezza e prevede l’inclusione, nello schema di crediti aggiuntivi, di taluni strumenti di debito a breve termine emessi da società non finanziarie che non risponderebbero ai criteri di idoneità stabiliti dall’Eurosistema per le attività negoziabili, a condizione che tali strumenti soddisfino una serie di criteri specifici. A tale proposito il Consiglio direttivo ha confermato che gli schemi di crediti aggiuntivi delle banche centrali nazionali potranno essere modificati in modo da ammettere le emissioni pienamente compatibili con i requisiti. L’Indirizzo BCE/2014/31 riflette anche l’uscita del Portogallo dal programma dell’UE/FMI in data 30 giugno. In vista della rifusione dell’Indirizzo BCE/2013/4, il Consiglio direttivo ha adottato la Decisione BCE/2014/32 che abroga le decisioni BCE/2013/22 e BCE/2013/36, le quali si applicavano in combinato disposto con l’Indirizzo BCE/2013/4. Questi atti giuridici saranno pubblicati nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e nel sito Internet della BCE.

Periodi di mantenimento delle riserve per il 2015

Il 16 luglio il Consiglio direttivo ha approvato il calendario indicativo dei periodi di mantenimento delle riserve per il 2015, nonché una modifica del calendario relativo al 2014, che era stato adottato il 16 maggio 2013. Informazioni più dettagliate sono contenute in un comunicato stampa disponibile nel sito Internet della BCE.

Pareri su proposte di disposizioni legislative

Parere della BCE relativo a misure di accompagnamento al regolamento sull’MVU in Austria

Il 23 giugno il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/43, formulato su richiesta del ministero delle finanze austriaco.

Parere della BCE relativo ai requisiti per il prestito responsabile in Ungheria

Il 23 giugno il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/44, richiesto dalla Magyar Nemzeti Bank.

Parere della BCE relativo a istituzioni finanziarie non bancarie che concedono prestiti ai consumatori in Bulgaria

Il 24 giugno il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/45, richiesto dalla Българска народна банка (Banca nazionale di Bulgaria).

Parere della BCE su una proposta di Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio sulla segnalazione e sulla trasparenza delle operazioni di finanziamento tramite titoli

Il 24 giugno il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/49, formulato su richiesta del Parlamento europeo e del Consiglio dell’UE. L’atto sarà pubblicato a breve nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e nel sito Internet della BCE.

Parere della BCE relativo a una commissione per il rischio sistemico in Lussemburgo

Il 26 giugno il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/46, richiesto dal ministero delle finanze lussemburghese.

Parere della BCE relativo agli obblighi di segnalazione statistica in materia di statistiche sui pagamenti in Polonia

Il 27 giugno il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/47, formulato su richiesta del Ministro delle finanze polacco.

Parere della BCE relativo all’accettazione, alla distribuzione e alla protezione contro la contraffazione di banconote e monete metalliche in Ungheria

Il 27 giugno il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/48, richiesto dalla Magyar Nemzeti Bank.

Parere della BCE su una proposta di Regolamento del Consiglio che modifica il Regolamento (CE) n. 974/98 per quanto concerne l’introduzione dell’euro in Lituania e su una proposta di Regolamento del Consiglio che modifica il Regolamento (CE) n. 2866/98 per quanto concerne il tasso di conversione verso l’euro per la Lituania

L’8 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/50, formulato su richiesta del Consiglio dell’Unione europea. L’atto sarà pubblicato a breve nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e nel sito Internet della BCE.

Parere della BCE relativo al limite di età applicabile al governatore e al vicegovernatore della Banque de France e alla durata del loro mandato

L’8 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/51, richiesto dal ministero dell’economia e delle finanze francese.

Parere della BCE relativo al quadro giuridico per gli enti creditizi in Polonia

Il 9 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/52, formulato su richiesta del Ministro delle finanze polacco.

Parere della BCE relativo all’approvazione di sistemi di pagamento a Malta

Il 10 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/53, formulato su richiesta della Bank Ċentrali ta’ Malta/Central Bank of Malta.

Parere della BCE relativo alle norme che disciplinano la consultazione della Banca centrale europea in Slovacchia

Il 10 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/54, formulato su richiesta di un membro del parlamento slovacco.

Parere della BCE relativo alla riproduzione di euro e fiorini in banconote e monete metalliche in Ungheria

L’11 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/55, richiesto dalla Magyar Nemzeti Bank.

Parere della BCE relativo alla competenza in materia di conio di monete metalliche a Cipro

Il 24 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/56, richiesto dal Ministro delle finanze della Repubblica di Cipro.

Statistiche

Regolamento della BCE che modifica il Regolamento (UE) n. 1072/2013 relativo alle statistiche sui tassi di interesse applicati dalle istituzioni finanziarie monetarie (BCE/2013/34)

L’8 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il Regolamento BCE/2014/30 che modifica il Regolamento (UE) n. 1072/2013 relativo alle statistiche sui tassi di interesse applicati dalle istituzioni finanziarie monetarie (BCE/2013/34). L’atto armonizza la definizione dei prestiti rinegoziati che figura nel Regolamento (UE) n. 1072/2013 con quella dell’Indirizzo BCE/2014/15. Se ne prevede la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e sul sito Internet della BCE.

Governance interna

Modifica nella frequenza delle riunioni di politica monetaria, revisione del calendario delle riunioni del Consiglio direttivo nel 2015 e impegno a pubblicare resoconti regolari del dibattito sulla politica monetaria

Il 3 luglio il Consiglio direttivo ha deciso che, da gennaio 2015, sarà modificata la frequenza delle riunioni dedicate alla politica monetaria con l’introduzione di un ciclo di sei settimane. I periodi di mantenimento delle riserve saranno estesi a sei settimane in conformità con il nuovo calendario. Il Consiglio direttivo intende inoltre pubblicare resoconti regolari delle riunioni di politica monetaria a partire da gennaio 2015. Si rimanda al comunicato stampa disponibile nel sito Internet della BCE. Il 16 luglio il Consiglio direttivo ha approvato un calendario riveduto delle riunioni per l’anno 2015. Maggiori informazioni sono contenute nel relativo comunicato stampa reperibile nel sito Internet della BCE.

Vigilanza bancaria

Decisione della BCE concernente la comunicazione alla Banca centrale europea di dati in materia di vigilanza segnalati alle autorità nazionali competenti

Il 2 luglio il Consiglio direttivo ha adottato la Decisione BCE/2014/29 relativa alla comunicazione alla Banca centrale europea di dati in materia di vigilanza segnalati alle autorità nazionali competenti dai soggetti vigilati ai sensi del Regolamento di esecuzione (UE) n. 680/2014 della Commissione. L’atto sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e nel sito Internet della BCE.

Schemi per la valutazione approfondita

Il 16 luglio il Consiglio direttivo ha approvato gli schemi che saranno utilizzati per la comunicazione dei risultati della valutazione approfondita relativi alle singole banche. Gli schemi sono stati pubblicati il 17 luglio nel sito Internet della BCE, unitamente a un comunicato stampa.

Contatti per i media