Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

Novembre 2014

EMBARGO

DIVIETO DI DIFFUSIONE fino alle ore 15.00 (ora dell’Europa centrale) di venerdì 21 novembre 2014

Comunicazione esterna

Divulgazione della corrispondenza con le autorità irlandesi

Il 6 novembre il Consiglio direttivo ha deciso di rendere pubblica una lettera del novembre 2010 inviata a nome del Consiglio direttivo dall’ex Presidente della BCE Jean-Claude Trichet all’allora Ministro delle finanze irlandese Brian Lenihan. La BCE ha in tal modo accolto la richiesta del Mediatore europeo di riconsiderare la possibilità di pubblicare la lettera. Il Consiglio direttivo ha inoltre deciso di divulgare altre tre lettere della corrispondenza scambiata tra la BCE e le autorità irlandesi in preparazione della richiesta ufficiale di sostegno da parte dell’Irlanda, nell’ambito di un programma di aggiustamento dell’UE/FMI. Le lettere, unitamente al relativo comunicato stampa, sono disponibili nel sito Internet della BCE.

Operazioni di mercato

Sospensione nel periodo di fine anno dei rimborsi relativi alle operazioni di rifinanziamento a più lungo termine a tre anni

Il 3 novembre il Consiglio direttivo ha deciso di sospendere i rimborsi relativi alle operazioni di rifinanziamento a più lungo termine (ORLT) a tre anni previsti per il periodo di fine anno. Maggiori dettagli sono contenuti nel relativo comunicato stampa del 7 novembre pubblicato nel sito Internet della BCE.

Decisione della BCE sull’attuazione del programma di acquisto di titoli emessi a fronte di operazioni di cartolarizzazione

Il 19 novembre il Consiglio direttivo ha adottato la Decisione BCE/2014/45 sull’attuazione del programma di acquisto di titoli emessi a fronte di operazioni di cartolarizzazione. La decisione stabilisce i criteri di idoneità e le procedure applicabili agli acquisti che saranno effettuati nel quadro del programma a partire da novembre 2014. L’atto è consultabile sul sito Internet della BCE.

Revisione della tabella degli scarti di garanzia applicabili agli strumenti di debito negoziabili emessi o integralmente garantiti dalla Repubblica ellenica

Il 19 novembre il Consiglio direttivo ha adottato l’Indirizzo BCE/2014/46 che modifica l’Indirizzo BCE/2014/31 relativo a misure temporanee supplementari sulle operazioni di rifinanziamento dell’Eurosistema e sull’idoneità delle garanzie. Questo nuovo atto giuridico dà attuazione alla decisione del Consiglio direttivo di riesaminare la tabella degli scarti di garanzia applicabili agli strumenti di debito negoziabili emessi o integralmente garantiti dalla Repubblica ellenica, alla luce del generale miglioramento delle condizioni di mercato delle attività negoziabili greche dagli inizi del 2013. Questo atto giuridico sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e nel sito Internet della BCE.

Sistema dei pagamenti e infrastrutture di mercato

Guide di valutazione per la sorveglianza sugli schemi di bonifico e addebito diretto

Il 13 novembre il Consiglio direttivo ha approvato la pubblicazione di due guide per la valutazione della conformità agli standard di sorveglianza applicabili agli schemi di bonifico e addebito diretto SEPA gestiti dal Consiglio europeo per i pagamenti (European Payments Council, EPC). La valutazione sarà coordinata dalla BCE, che svolge un ruolo di sorveglianza primario. Le guide saranno disponibili a breve nel sito Internet della BCE.

Valutazione ad hoc dell’idoneità di un sistema di regolamento delle operazioni in titoli (SRT) nell’ambito del “Framework for the assessment of SSSs and links to determine their eligibility for use in Eurosystem credit operations”

Il 30 ottobre il Consiglio direttivo ha approvato l’ammissibilità ai fini delle operazioni di finanziamento dell’Eurosistema di Euroclear Finland Infinity System. Gli elenchi completi degli SRT idonei consultabili nel sito Internet della BCE saranno aggiornati il 2 febbraio 2015 in concomitanza con l’avvio del nuovo sistema.

Stabilità e vigilanza nel settore finanziario

Financial Stability Review (novembre 2014)

Il 19 novembre il Consiglio direttivo ha autorizzato la pubblicazione dell’edizione di novembre 2014 del suddetto rapporto sulla stabilità finanziaria. Il documento passa in rassegna le principali fonti di rischio e vulnerabilità per la stabilità del sistema finanziario dell’area dell’euro e presenta una valutazione complessiva della capacità del sistema di assorbire gli shock. Il rapporto sarà diffuso prevedibilmente il 27 novembre sul sito Internet della BCE.

Pareri su proposte di disposizioni legislative

Parere della BCE relativo alla determinazione dei rendimenti medi ponderati dei prestiti federali e alla nomina di revisori esterni in Austria

Il 23 ottobre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/75, formulato su richiesta del ministero delle finanze austriaco.

Parere della BCE relativo a norme specifiche per il regolamento di contratti di credito al consumo in Ungheria

Il 28 ottobre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/76, richiesto dalla Magyar Nemzeti Bank.

Parere della BCE relativo ad uno specifico beneficio fiscale riconosciuto alle istituzioni finanziarie in Ungheria

Il 30 ottobre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/77, formulato su richiesta del ministero dell’economia nazionale ungherese.

Parere relativo alla normativa sulle banche cooperative in Polonia

Il 31 ottobre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/78, richiesto dal ministro delle finanze polacco.

Parere della BCE relativo alla normativa in materia bancaria in Slovenia

L’11 novembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/79, formulato su richiesta del ministero delle finanze sloveno.

Parere della BCE relativo alla risoluzione delle crisi di enti creditizi e imprese di investimento in Ungheria

L’11 novembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/80, richiesto dalla Magyar Nemzeti Bank.

Parere della BCE relativo a titoli scritturali in Slovenia

Il 13 novembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/81, formulato su richiesta del ministero delle finanze sloveno.

Parere della BCE relativo alla produzione di banconote in euro da parte di un soggetto appositamente costituito in Spagna

Il 17 novembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/82, richiesto dal Banco de España.

Parere della BCE su una proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio sulle misure strutturali volte ad accrescere la resilienza degli enti creditizi dell’UE

Il 19 novembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/83, formulato su richiesta del Parlamento europeo.

Statistiche

Modifica all’indirizzo della BCE relativo alle statistiche monetarie e finanziarie

Il 6 novembre il Consiglio direttivo ha adottato l’Indirizzo BCE/2014/43 che modifica l’Indirizzo BCE/2014/15 relativo alle statistiche monetarie e finanziarie. Gli emendamenti riguardano la compilazione delle statistiche sull’emissione di titoli e gli obblighi di segnalazione delle operazioni di pagamento con soggetti diversi dalle istituzioni finanziarie monetarie. L’indirizzo sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e nel sito Internet della BCE.

Governance interna

Carta dell’audit dell’Eurosistema/SEBC

Il 17 ottobre il Consiglio direttivo ha approvato una versione riveduta della Carta dell’audit dell’Eurosistema/SEBC, la quale è stata aggiornata al fine di includere aspetti relativi all’MVU. La nuova versione definisce le finalità, i poteri e le competenze del Comitato dei revisori interni (Internal Auditors Committee, IAC) e il suo contributo alla governance dell’Eurosistema, del Sistema europeo di banche centrali (SEBC) e del Meccanismo di vigilanza unico (MVU).

Emissione di banconote e monete / Banconote

Indirizzo sull’istituzione del Sistema di produzione e appalto di banconote in euro dell’Eurosistema

Il 13 novembre il Consiglio direttivo ha adottato l’Indirizzo BCE/2014/44 sull’istituzione del Sistema di produzione e appalto di banconote in euro dell’Eurosistema. L’atto definisce un nuovo modello teso a risolvere i problemi riscontrati nell’approccio attualmente adottato per la produzione e l’appalto di banconote in euro. Il sistema si baserà su due pilastri: un gruppo di BCN produrrà le proprie banconote in euro negli stabilimenti interni, mentre le restanti BCN si assicureranno attraverso appalti l’approvvigionamento di biglietti in euro. L’Indirizzo BCE/2014/44 abroga l’Indirizzo BCE/2004/18 sull’appalto di banconote in euro. Sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea ed è già disponibile nel sito Internet della BCE.

Nuova sede della BCE

Aggiornamento dei costi di costruzione della nuova sede della BCE

Il 19 novembre il Consiglio direttivo ha rilevato con soddisfazione che i lavori di costruzione della nuova sede della BCE si sono conclusi in tempo per il trasloco. Il trasferimento del personale sta procedendo in linea con il programma stabilito e si avvia ora a conclusione, essendo il 90% delle postazioni di lavoro già occupato. Inoltre, tenuto conto delle ultime previsioni sui costi di investimento totali, pari a circa 1,3 miliardi di euro, il Consiglio direttivo ha deciso di aumentare l’importo complessivo stanziato per il progetto della nuova sede. Tale importo risulta più elevato di circa il 10% rispetto alla stima dei costi totali comunicata in occasione della cerimonia per la conclusione delle opere strutturali tenutasi il 20 settembre 2012. A oggi la BCE ha sostenuto per il progetto una spesa di circa 1,1 miliardi di euro. L’inaugurazione ufficiale della nuova sede si terrà il 18 marzo 2015.

Vigilanza bancaria

Avvio di una consultazione pubblica su un progetto di regolamento della BCE concernente la segnalazione delle informazioni finanziarie in materia di vigilanza

Il 17 ottobre il Consiglio direttivo ha deciso di avviare una procedura di consultazione pubblica su un progetto di regolamento concernente la segnalazione delle informazioni finanziarie in materia di vigilanza. Il progetto di regolamento stabilisce gli obblighi di segnalazione di informazioni finanziarie ai fini di vigilanza che le banche vigilate dovranno fornire alle autorità nazionali competenti (ANC) e alla BCE. I documenti della consultazione, unitamente a un comunicato stampa, sono stati diffusi il 23 ottobre nel sito Internet della BCE.

Risultati della valutazione approfondita

Il 26 ottobre il Consiglio direttivo non ha sollevato obiezioni sull’adozione dei progetti di decisione del Consiglio di vigilanza concernenti l’esito dei risultati della valutazione approfondita per i singoli enti creditizi, la pubblicazione di tali risultati previo consenso delle banche e la divulgazione del rapporto aggregato. Quest’ultimo e i risultati della valutazione approfondita per le singole banche sono stati diffusi nel sito Internet della BCE lo stesso giorno.

Quarto rapporto trimestrale sui progressi compiuti nell’attuazione operativa del regolamento sul Meccanismo di vigilanza unico (MVU)

Il 31 ottobre il Consiglio direttivo ha approvato il quarto rapporto trimestrale al Parlamento europeo, al Consiglio dell’UE e alla Commissione europea sui progressi compiuti nell’attuazione operativa del regolamento sull’MVU, relativo al periodo compreso tra il 4 agosto e il 3 novembre 2014. Il rapporto è consultabile nel sito Internet della BCE.

Contatti per i media