Menu

Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

Settembre 2014

EMBARGO

DIVIETO DI DIFFUSIONE fino alle ore 15.00 (ora dell’Europa centrale) di venerdì 19 settembre 2014

Operazioni di mercato

Modifiche ai requisiti informativi sui singoli prestiti per alcune attività cartolarizzate (ABS)

Il 1° settembre il Consiglio direttivo ha deciso di modificare i requisiti informativi sui singoli prestiti per i titoli emessi a seguito della cartolarizzazione di prestiti per l’acquisto di autoveicoli, crediti legati a operazioni di leasing, crediti al consumo e finanziamenti tramite carte di credito laddove utilizzati come garanzie nelle operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema. Maggiori dettagli sono contenuti in un comunicato stampa pubblicato il 4 settembre nel sito Internet della BCE e nelle pagine dedicate di quest’ultimo.

Modifica della regola relativa all’ordine di priorità dei rating

Il 1° settembre il Consiglio direttivo ha adottato la Decisione BCE/2014/38 che modifica la Decisione BCE/2013/35 relativa a misure supplementari sulle operazioni di rifinanziamento dell’Eurosistema e sull’idoneità delle garanzie. Per selezionare il rating appropriato da utilizzare al fine di stabilire l’idoneità delle attività negoziabili nelle operazioni di finanziamento dell’Eurosistema e il relativo scarto di garanzia, si applica una regola che definisce l’ordine di priorità dei rating. La decisione in oggetto, che prevede un aggiustamento della regola con riferimento agli emittenti pubblici, avrà effetto dal prossimo 15 dicembre ed è consultabile nel sito Internet della BCE.

Avvio di un programma di acquisto di ABS e del terzo Programma per l’acquisto di obbligazioni garantite

Il 4 settembre il Consiglio direttivo ha deciso l’acquisto di un ampio portafoglio di titoli, semplici e trasparenti, emessi a seguito della cartolarizzazione di crediti verso il settore privato non finanziario dell’area dell’euro, nell’ambito di un programma di acquisto di attività cartolarizzate ossia ABS (asset-backed securities). Il Consiglio direttivo ha altresì deciso l’acquisto, da parte dell’Eurosistema, di un vasto portafoglio di titoli garantiti, denominati in euro ed emessi da IFM domiciliate nell’area dell’euro nel quadro di un nuovo Programma per l’acquisto di obbligazioni garantite (Covered Bond Purchase Programme, CBPP3). Gli interventi nell’ambito di questi programmi avranno inizio il prossimo ottobre, secondo le modalità dettagliate che saranno annunciate dopo la riunione del Consiglio direttivo del 2 ottobre.

Sistema dei pagamenti e infrastrutture di mercato

Identificazione dei sistemi di pagamento di importanza sistemica

Il 21 agosto la BCE ha diffuso un elenco di quattro sistemi di pagamento (TARGET2, EURO1, STEP2-T e CORE(FR)), da essa identificati quali aventi importanza sistemica ai sensi del Regolamento BCE/2014/28 sui requisiti di sorveglianza per i sistemi di pagamento di importanza sistemica. Il regolamento, adottato dal Consiglio direttivo il 3 luglio 2014 ed entrato in vigore il successivo 12 agosto, è disponibile nel sito Internet della BCE unitamente a ulteriori dettagli.

Stabilità e vigilanza nel settore finanziario

Banking structures report della BCE per il 2014

Il 5 settembre il Consiglio direttivo ha approvato il Banking Structures Report della BCE per il 2014, che prende in esame i principali sviluppi strutturali nel settore bancario dell’area dell’euro sulla base di una serie di indicatori aggregati per l’area. Il rapporto, che si riferisce al periodo 2008-2013, sarà pubblicato a breve nel sito Internet della BCE.

Pareri su proposte di disposizioni legislative

Parere della BCE relativo alle casse di risparmio collegate ad associazioni mutualistiche in Portogallo

Il 14 agosto il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/64, richiesto dal Ministro di Stato e delle finanze portoghese.

Parere della BCE relativo al controllo dell’autenticità e dell’idoneità delle banconote e delle monete in euro e al loro ricircolo in Lituania

Il 29 agosto il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/65, formulato su richiesta della Lietuvos bankas.

Parere della BCE relativo alle attività fiscali differite in Portogallo

Il 3 settembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/66, richiesto dal Ministro di Stato e delle finanze portoghese.

Parere della BCE in merito all’attuazione della direttiva sul risanamento e sulla risoluzione delle crisi nel settore bancario europeo in Germania

Il 12 settembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/67, formulato su richiesta del ministero federale tedesco delle finanze.

Parere della BCE relativo alla riserva obbligatoria in relazione all’introduzione dell’euro in Lituania

Il 12 settembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/68, richiesto dalla Lietuvos bankas.

Parere della BCE relativo alla regolamentazione dell’attività imprenditoriale avente ad oggetto la titolarità di crediti in Irlanda

Il 12 settembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2014/69, formulato su richiesta del ministero delle finanze irlandese.

Governance interna

Punto di inizio della rotazione dei diritti di voto in seno al Consiglio direttivo

Il 17 settembre il Consiglio direttivo ha preso atto dell’ordine definitivo dei paesi dell’area dell’euro e della suddivisione dei governatori nei gruppi di voto 1 e 2, come previsto dallo Statuto. Il Consiglio direttivo ha altresì deciso, mediante estrazione, il punto di inizio della rotazione per ciascun gruppo. Maggiori dettagli sono contenuti in un comunicato stampa pubblicato nel sito Internet della BCE.

Vigilanza bancaria

Elenco degli enti creditizi significativi

In data 28 agosto e 1° settembre il Consiglio direttivo ha approvato l’elenco degli enti creditizi considerati significativi e destinati a essere sottoposti alla vigilanza diretta della BCE a partire dal 4 novembre 2014. Ai sensi del Regolamento BCE/2014/17 (noto come “regolamento quadro sull’MVU”) la BCE ha quindi pubblicato, il 4 settembre, l’elenco dei soggetti e dei gruppi che ricadono sotto la vigilanza diretta della BCE unitamente all’elenco degli enti creditizi meno significativi.

Membri della Commissione amministrativa del riesame

L’8 settembre la BCE ha pubblicato i nomi dei cinque membri e dei due sostituti designati dal Consiglio direttivo per la Commissione amministrativa del riesame. Questo nuovo organo, che si inquadra nell’assetto istituzionale del Meccanismo di vigilanza unico, avrà il compito di svolgere il riesame amministrativo interno delle decisioni di vigilanza. L’elenco dei membri e dei supplenti è disponibile nel sito Internet della BCE, unitamente a maggiori informazioni.

Contatti per i media