COMUNICATO STAMPA

La BCE introduce un tasso di interesse negativo sui depositi presso la banca centrale

5 giugno 2014
  • Il tasso di interesse sui depositi presso la banca centrale è ridotto con effetto dall’11 giugno 2014.
  • Il tasso negativo si applicherà anche alla media delle riserve in eccesso rispetto alla riserva obbligatoria, nonché ad altri depositi detenuti presso l’Eurosistema.

Con la decisione di ridurre i tassi di interesse di riferimento della BCE adottata nella riunione odierna, il Consiglio direttivo della BCE ha portato il tasso di interesse sui depositi presso la banca centrale al ‑0,10%.

Tale riduzione avrà effetto dall’11 giugno 2014, unitamente alle modifiche dei tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali e su quelle di rifinanziamento marginale. Il tasso di interesse negativo sui depositi presso la banca centrale si applicherà altresì: (1) alla media delle riserve delle banche in eccesso rispetto alla riserva obbligatoria, (2) ai depositi delle amministrazioni pubbliche detenuti presso l’Eurosistema che superino determinati livelli stabiliti in un indirizzo della BCE che sarà pubblicato entro il 7 giugno, (3) ai conti per i servizi di gestione delle riserve dell’Eurosistema, se non attualmente remunerati, (4) ai saldi sui conti di Target2 dei partecipanti al sistema, (5) ai saldi (depositi overnight) in Target2 delle banche centrali nazionali non appartenenti all’Eurosistema e (6) ad altri conti detenuti da terzi presso le banche centrali dell’Eurosistema posto che non siano attualmente remunerati o siano remunerati al tasso applicato ai depositi presso la banca centrale.

Per eventuali richieste gli organi di informazione sono invitati a contattare William Lelieveldt (tel. +49 69 1344 7316).

Contatti per i media