Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

Luglio 2018

Operazioni di mercato

Calendari indicativi delle operazioni d’asta regolari dell’Eurosistema e dei periodi di mantenimento delle riserve

Il 5 luglio il Consiglio direttivo ha approvato i suddetti calendari per il 2019. Informazioni dettagliate al riguardo sono state diffuse con un comunicato stampa pubblicato nel sito Internet della BCE in data 11 luglio.

Pareri su proposte di disposizioni legislative

Parere della BCE relativo alla regolamentazione dell’attività di acquisizione di accordi di credito in Irlanda

Il 5 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2018/31, richiesto dal presidente della commissione congiunta dell’Oireachtas (parlamento irlandese) per le finanze, la spesa pubblica, le riforme e il Taoiseach (primo ministro irlandese).

Parere della BCE su una proposta di regolamento sulla copertura minima delle perdite sulle esposizioni deteriorate

Il 12 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2018/32, formulato su richiesta del Parlamento europeo e del Consiglio dell’Unione europea.

Parere della BCE relativo a un proposta di regolamento sulla legge applicabile all’opponibilità ai terzi della cessione dei crediti

Il 18 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2018/33.

Governance interna

Raccomandazione della BCE al Consiglio dell’Unione europea sui revisori esterni della Banka Slovenije

Il 6 luglio il Consiglio direttivo ha adottato la Raccomandazione BCE/2018/18 al Consiglio dell’Unione europea sui revisori esterni della Banka Slovenije. L’atto sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e nel sito Internet della BCE.

Vigilanza bancaria

Pubblicazione del rapporto della BCE sui piani di risanamento

Il 29 giugno il Consiglio direttivo non ha sollevato obiezioni in merito alla proposta del Consiglio di vigilanza di pubblicare il rapporto della BCE sui piani di risanamento. Il documento è consultabile nel sito Internet della BCE dedicato alla vigilanza bancaria.

Annuncio di ulteriori passi nella definizione dell’approccio di vigilanza per le consistenze di NPL nell’area dell’euro

Il 6 luglio il Consiglio direttivo non ha sollevato obiezioni in merito alla proposta del Consiglio di vigilanza concernente ulteriori passi nella definizione dell’approccio di vigilanza per fronteggiare le consistenze di crediti deteriorati (non-performing loans, NPL) nell’area dell’euro. Questo approccio, con cui si prosegue il lavoro già svolto, in particolare le strategie delle banche per la riduzione dei crediti deteriorati e l’addendum relativo agli accantonamenti per i nuovi NPL, crea un quadro coerente per affrontare le consistenze di NPL nell’ambito del dialogo di vigilanza attraverso la definizione di aspettative di vigilanza a livello di singola banca; l’obiettivo è conseguire accantonamenti adeguati per gli NPL preesistenti, contribuendo così alla resilienza del sistema bancario nell’insieme dell’area dell’euro. Maggiori informazioni sono reperibili nel sito Internet della BCE dedicato alla vigilanza bancaria.

Contatti per i media