Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

Marzo 2011

Politica monetaria

Ottemperanza delle banche centrali ai divieti concernenti il finanziamento monetario e l’accesso privilegiato

Il Trattato sul funzionamento dell’Unione europea assegna alla BCE il compito di verificare che le banche centrali dell’UE rispettino i divieti enunciati agli articoli 123 e 124 e nei regolamenti connessi. Nell’assolvimento di questo compito, il 17 marzo il Consiglio direttivo ha approvato il rapporto concernente il 2010. Maggiori informazioni al riguardo sono reperibili in un’apposita sezione del Rapporto annuale 2010 della BCE, che sarà pubblicato il 19 aprile prossimo.

Comunicazione esterna

Rapporto annuale 2010 della BCE

Il 17 marzo il Consiglio direttivo ha adottato il Rapporto annuale 2010 della BCE, che sarà presentato al Parlamento europeo e reso disponibile il 19 aprile nel sito Internet della BCE in 21 lingue ufficiali dell’UE.

Operazioni di mercato

Accettazione dello strumento di rating fornito da Coface ai fini del quadro di riferimento dell’Eurosistema per la valutazione della qualità creditizia

Il 18 febbraio il Consiglio direttivo ha ammesso l’uso dello strumento di rating di Coface Serviços Portugal, S.A. ai fini del quadro di riferimento dell’Eurosistema per la valutazione della qualità creditizia ( Eurosystem credit assessment framework, ECAF). L’elenco completo dei sistemi accettati dall’Eurosistema nell’ambito dell’ECAF è consultabile nel sito Internet della BCE.

Operazioni di rifinanziamento dell’Eurosistema con regolamento fino a luglio 2011

Il 3 marzo il Consiglio direttivo ha assunto varie decisioni in merito alle misure operative non convenzionali della BCE. Informazioni più dettagliate, in particolare sulle procedure d’asta per le operazioni di rifinanziamento dell’Eurosistema fino al 12 luglio 2011, sono reperibili in un comunicato stampa pubblicato nella stessa data.

Sistemi di pagamento e infrastrutture di mercato

Indirizzo della BCE che modifica l’Indirizzo BCE/2007/2 relativo a un sistema di trasferimento espresso transeuropeo automatizzato di regolamento lordo in tempo reale (Target2)

Il 17 marzo il Consiglio direttivo ha adottato l’Indirizzo BCE/2011/2 che modifica l’Indirizzo BCE/2007/2 relativo a un sistema di trasferimento espresso transeuropeo automatizzato di regolamento lordo in tempo reale (Target2). L’atto sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’UE e nel sito Internet della BCE.

Stabilità e vigilanza nel settore finanziario

Posizione dell’Eurosistema sulla proposta dello IASB relativa alle norme contabili concernenti le attività di copertura

Il 15 marzo il Consiglio direttivo ha approvato la risposta dell’Eurosistema alla consultazione pubblica dell’International Accounting Standards Board (IASB) sulle proposte avanzate da questo organismo per migliorare le norme contabili concernenti le attività di copertura. Una volta perfezionati, i nuovi obblighi, che sono intesi a semplificare le regole applicabili e a meglio riflettere la sostanza economica delle strategie di copertura attuate, formeranno parte del nuovo standard contabile per gli strumenti finanziari. La risposta dell’Eurosistema sarà consultabile prossimamente nel sito Internet della BCE.

Rapporto della BCE per il 2011 sull’integrazione finanziaria in Europa

Il 17 marzo il Consiglio direttivo ha preso atto della prossima pubblicazione del rapporto della BCE sull’integrazione finanziaria in Europa ( Financial integration in Europe), prevista per maggio nel sito Internet della BCE. Questa quinta edizione del documento presenta lo stato dell’integrazione finanziaria nell’area dell’euro e le attività dell’Eurosistema in materia. Riporta inoltre tre articoli di approfondimento sui seguenti temi: l’approccio alla gestione e alla risoluzione delle crisi in una prospettiva di integrazione finanziaria; le società di assicurazione e i fondi pensione nell’area dell’euro; gli andamenti del mercato obbligazionario dell’area dell’euro nel contesto della crisi finanziaria.

Pareri su proposte di disposizioni legislative

Parere della BCE concernente le modifiche alla legislazione riguardante il carattere definitivo del regolamento e i contratti di garanzia finanziaria in Lituania

Il 24 febbraio il Consiglio direttivo ha adottato questo parere, formulato su richiesta del ministero delle finanze lituano (CON/2011/14).

Parere della BCE relativo alle modifiche alla legislazione sul fondo di garanzia dei depositi in Romania

Il 25 febbraio il Consiglio direttivo ha adottato il parere in oggetto, richiesto dalla Banca Naţională a României (CON/2011/15).

Parere della BCE concernente la proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alle vendite allo scoperto e ai credit default swap

Il 3 marzo il Consiglio direttivo ha adottato il suddetto parere, elaborato su richiesta del Consiglio dell’Unione europea (CON/2011/17).

Parere della BCE sulla proposta di regolamento del Consiglio riguardante i valori unitari e le specificazioni tecniche delle monete metalliche in euro destinate alla circolazione (codificazione)

Il 4 marzo il Consiglio direttivo ha adottato tale parere, richiesto dal Consiglio dell’Unione europea (CON/2011/18).

Parere della BCE in merito al ricircolo delle banconote in euro in Francia

Il 7 marzo il Consiglio direttivo ha adottato il summenzionato parere, formulato su richiesta del governatore della Banque de France (CON/2011/19).

Parere della BCE sull’archivio centralizzato dei crediti alle imprese in Belgio

L’8 marzo il Consiglio direttivo ha adottato questo parere, richiesto dalla Nationale Bank van België/Banque Nationale de Belgique per conto del ministero delle finanze belga (CON/2011/20).

Parere della BCE sul rafforzamento del sistema finanziario spagnolo

Il 9 marzo il Consiglio direttivo ha adottato il suddetto parere, elaborato su richiesta del segretario di Stato spagnolo per l’economia (CON/2011/21).

Parere della BCE sulla raccomandazione di decisione del Consiglio concernente le modalità di negoziazione della convenzione monetaria con la Repubblica francese, che agisce per conto della collettività d’oltremare di Saint‑Barthélemy

L’11 marzo il Consiglio direttivo ha adottato tale parere, richiesto dal Consiglio dell’Unione europea (CON/2011/22).

Parere della BCE sui servizi di pagamento in Polonia

Il 15 marzo il Consiglio direttivo ha adottato il parere in oggetto, formulato su richiesta del ministro delle finanze polacco (CON/2011/23).

Parere della BCE sul progetto di decisione del Consiglio europeo che modifica l’articolo 136 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea relativamente a un meccanismo di stabilità per gli Stati membri la cui moneta è l’euro

Il 17 marzo il Consiglio direttivo ha adottato questo parere, richiesto dal Presidente del Consiglio europeo (CON/2011/24).

Statistiche

Miglioramento della qualità delle statistiche sulla finanza pubblica

Il 17 marzo il Consiglio direttivo ha preso in esame la qualità delle statistiche sulla finanza pubblica e ha approvato proposte finalizzate a un ulteriore miglioramento. In particolare, il Consiglio direttivo vede con favore che il termine di segnalazione relativo ai conti trimestrali del settore pubblico nel quadro del programma di trasmissione del Sistema europeo dei conti e ai dati concernenti la procedura per i disavanzi eccessivi sia anticipato a t+85 entro il 2014, con l’obiettivo di portarlo a t+82 per il 2017 al fine di agevolare la compilazione completa dei conti trimestrali integrati dell’area dell’euro entro t+90.

Governance interna

Bilancio della BCE per l’esercizio 2010

Il 3 marzo il Consiglio direttivo ha approvato il bilancio verificato della BCE per l’esercizio finanziario 2010. Il documento è stato divulgato nella stessa data, unitamente a un comunicato stampa al riguardo. La relazione sulla gestione per l’esercizio 2010 sarà pubblicata il 19 aprile nel Rapporto annuale 2010 della BCE.

Parere del Consiglio direttivo della Banca centrale europea sulla raccomandazione del Consiglio relativa alla nomina di uno dei membri del Comitato esecutivo della Banca centrale europea

Il 3 marzo il Consiglio direttivo ha adottato il suddetto parere, elaborato su richiesta del Presidente del Consiglio europeo (CON/2011/16).

Contatti per i media