European Central Bank - eurosystem
Opzioni di ricerca
Home Media Facciamo chiarezza Studi e pubblicazioni Statistiche Politica monetaria L’euro Pagamenti e mercati Lavorare in BCE
Suggerimenti
Ordina per

Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

Agosto-settembre 2022

23 settembre 2022

Operazioni di mercato

Revisione 2022 dell’indirizzo sulla gestione delle riserve valutarie

Il 28 luglio il Consiglio direttivo ha adottato l’Indirizzo BCE/2022/28 che modifica l’Indirizzo 2008/596/CE relativo alla gestione delle attività di riserva in valuta della Banca centrale europea da parte delle banche centrali nazionali e alla documentazione legale concernente le operazioni aventi per oggetto tali attività. Le modifiche introdotte nell’atto giuridico assicurano che 1) laddove le controparti non rispettino le leggi applicabili in relazione alla prevenzione del riciclaggio di denaro e/o al finanziamento del terrorismo, e/o siano coinvolte nel riciclaggio di denaro e/o nel finanziamento del terrorismo, la BCE sia in grado di risolvere gli accordi quadro di compensazione conclusi con tali controparti a partire dal 1o agosto 2022 oppure conclusi dalla BCE prima di tale data e modificati in seguito, in linea con la prassi corrente della BCE in relazione agli altri accordi quadro utilizzati dalla BCE; e che 2) le controparti delle operazioni aventi ad oggetto attività di riserva in valuta della BCE siano tenute a rispettare in maniera continuativa eventuali sanzioni applicabili imposte a livello dell’Unione europea e/o delle Nazioni unite, oppure imposte da ogni altra autorità competente. Sono stati inoltre apportati diversi altri adeguamenti di natura operativa o tecnica.

Calendario indicativo per il 2023 e il 2024 del rimborso anticipato su base volontaria della terza serie di operazioni mirate di rifinanziamento a più lungo termine (OMRLT III)

Il 28 luglio il Consiglio direttivo ha approvato il calendario indicativo per i rimborsi anticipati su base volontaria delle OMRLT III nel 2023 e nel 2024 e ne ha autorizzato la pubblicazione. Il documento è disponibile sul sito Internet della BCE.

Modifica della remunerazione dei depositi delle amministrazioni pubbliche

L’8 settembre il Consiglio direttivo ha deciso di rimuovere temporaneamente il tasso massimo di interesse dello 0% per la remunerazione dei depositi delle amministrazioni pubbliche al fine di preservare l’efficacia della trasmissione della politica monetaria e salvaguardare l’ordinato funzionamento dei mercati. Il massimale rimarrà per il momento al livello del tasso sui depositi presso la banca centrale (deposit facility rate, DFR) dell’Eurosistema o, se inferiore, dell’euro short-term rate (€STR), incluso in caso di DFR positivo. Tale modifica si applica dall’inizio del sesto periodo di mantenimento, ossia dal 14 settembre 2022, e rimarrà in vigore fino al 30 aprile 2023. Si invita a consultare il sito Internet della BCE per reperire il comunicato stampa al riguardo, nonché l’atto giuridico recante modifica (Decisione BCE/2022/30 relativa ad adeguamenti temporanei della remunerazione di alcuni depositi non collegati alla politica monetaria detenuti presso le banche centrali nazionali e la Banca centrale europea).

Integrazione di considerazioni relative al cambiamento climatico nel quadro degli acquisti di obbligazioni societarie

Il 9 settembre il Consiglio direttivo ha adottato la Decisione BCE/2022/29 che modifica la Decisione (UE) 2016/948 sull’attuazione di un programma di acquisto per il settore societario. Le modifiche integrano considerazioni in merito al cambiamento climatico nell’allocazione di riferimento e introducono limiti relativi alle scadenze per le obbligazioni di emittenti con prestazioni climatiche peggiori. Tali modifiche fanno seguito alle decisioni del Consiglio direttivo annunciate con comunicato stampa del 4 luglio 2022 in vista di adottare ulteriori misure per includere considerazioni relative al cambiamento climatico nell’assetto di politica monetaria dell’Eurosistema. Il nuovo atto entra in vigore il 26 settembre 2022 e si applica alle operazioni con regolamento a partire dal 1o ottobre 2022. Per maggiori dettagli si rimanda al comunicato stampa pubblicato nel sito Internet della BCE.

Infrastrutture di mercato e pagamenti

Migliori prassi di “purple teaming” nell’ambito del quadro di riferimento Threat Intelligence-based Ethical Red Teaming (TIBER-EU)

Il 4 agosto il Consiglio direttivo, sulla scorta delle osservazioni dei membri del Consiglio generale, ha approvato il documento TIBER-EU Purple Teaming Best Practices e ne ha autorizzato la pubblicazione nella sezione dedicata al TIBER-EU del sito Internet della BCE. Il quadro di riferimento TIBER-EU consente alle autorità europee e nazionali di collaborare con infrastrutture e istituzioni finanziarie per dotarsi di un programma di simulazioni controllate e mirate basate su minacce cibernetiche realistiche e autentiche. Tali simulazioni ricalcano le minacce reali al fine di migliorare la capacità di tenuta delle entità finanziarie a fronte di attacchi cibernetici sofisticati. Il “purple teaming” è un’attività di test collaborativa che coinvolge sia il team di attacco (red team) sia il team di difesa (blue team) nella simulazione TIBER-EU per integrarla in situazioni specifiche. Le migliori prassi di purple teaming sono tratte dall’esperienza maturata tramite numerose simulazioni condotte utilizzando la procedura TIBER-EU in diversi paesi e possono essere utilizzate su base volontaria.

Pareri su proposte di disposizioni legislative

Parere della BCE relativo a una proposta di regolamento che modifica il regolamento sui depositari centrali di titoli

Il 28 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2022/25, elaborato su richiesta del Consiglio dell’Unione europea.

Parere della BCE su una proposta di direttiva per quanto riguarda gli accordi di delega, la gestione del rischio di liquidità, le segnalazioni a fini di vigilanza, la fornitura dei servizi di custodia e di depositario e la concessione di prestiti da parte di fondi di investimento alternativi

Il 9 agosto il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2022/26, formulato su iniziativa della BCE.

Parere della BCE sulla segnalazione alla Banc Ceannais na hÉireann / Central Bank of Ireland di taluni dati relativi alle assicurazioni

Il 25 agosto il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2022/27, richiesto dal presidente della commissione congiunta dell’Oireachtas (parlamento irlandese) per le finanze, la spesa pubblica, le riforme e il Taoiseach (primo ministro irlandese).

Parere della BCE sull’istituzione e sul funzionamento di una centrale dei rischi in Grecia

Il 25 agosto il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2022/28, formulato su richiesta del ministero delle finanze greco.

Parere della BCE sullo sviluppo e sul mantenimento di un registro statistico e sulle relative norme in Germania

Il 26 agosto il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2022/29, richiesto dal ministro tedesco dell’economia e della protezione del clima.

Parere della BCE su una proposta di regolamento riguardante norme armonizzate sull’accesso equo ai dati e sul loro utilizzo (normativa sui dati)

Il 5 settembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2022/30, formulato su iniziativa della BCE.

Parere della BCE sulla sostituzione di banconote e monete e sui soggetti che operano con il contante in Lettonia

Il 6 settembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2022/31, elaborato su richiesta della Latvijas Banka.

Parere della BCE sul rafforzamento della responsabilità individuale e della governance in relazione all’alta dirigenza nel settore dei servizi finanziari in Irlanda

Il 13 settembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2022/32, formulato su richiesta del ministro delle finanze irlandese.

Parere della BCE sul coefficiente di riserva e sulle riserve obbligatorie minime in Ungheria

Il 12 settembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2022/33, richiesto dalla Magyar Nemzeti Bank.

Parere della BCE sul nuovo piano di prestazioni pensionistiche aziendali o professionali per i funzionari statali e per i funzionari del settore pubblico in senso lato a Cipro

Il 16 settembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2022/34, elaborato su richiesta del ministro delle finanze della Repubblica di Cipro.

Parere della BCE relativo alla donazione dei proventi dell’emissione di monete numismatiche per il sostegno generale alla società ucraina

Il 19 settembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2022/35, su richiesta della Latvijas Banka.

Governance interna

Carta del SEBC e dell’MVU per la parità, la diversità e l’inclusione

Il 26 luglio la BCE ha presentato la Carta per la parità, la diversità e l’inclusione del Sistema europeo di banche centrali (SEBC) e del Meccanismo di vigilanza unico (MVU), insieme alle 26 banche centrali nazionali e autorità nazionali competenti europee. La carta stabilisce principi condivisi, obiettivi comuni e impegni concreti per migliorare la cultura lavorativa a livello di intero sistema. Si rimanda al comunicato stampa consultabile nel sito Internet della BCE.

Raccomandazione della BCE sui revisori esterni della Nederlandsche Bank

Il 27 luglio il Consiglio direttivo ha adottato la Raccomandazione BCE/2022/27 al Consiglio dell’Unione europea sui revisori esterni della De Nederlandsche Bank.

Nuova nomina alla presidenza del Comitato per lo sviluppo organizzativo

L’8 settembre il Consiglio direttivo ha nominato Roland Weyland, Direttore esecutivo presso la Banque centrale du Luxembourg e decano del Comitato per lo sviluppo organizzativo (ODC), alla presidenza dell’ODC per un periodo interinale compreso tra il 1o ottobre 2022 e il 31 dicembre 2022, data in cui tutti i presidenti dei comitati dell’Eurosistema/SEBC saranno nominati o riconfermati per il triennio successivo. L’ODC era in precedenza presieduto da Michael Diemer, Responsabile generale dei servizi della BCE in carica fino alla fine di settembre 2022.

Statistiche

Pubblicazione dei risultati dell’analisi costi-benefici del quadro di riferimento integrato per le segnalazioni (Integrated Reporting Framework, IReF)

Il 9 settembre il Consiglio direttivo, sulla scorta delle osservazioni dei membri del Consiglio generale, ha approvato i risultati finali dell’analisi costi-benefici dell’IReF e l’aggiornamento del relativo documento di sintesi e ne ha autorizzato la pubblicazione. Questo sistema armonizzato è inteso ad agevolare la segnalazione dei dati statistici al SEBC per le banche e a ridurre l’onere derivante facendo leva sulla digitalizzazione e su prassi di produzione avanzate. Il sistema faciliterà inoltre le analisi e i confronti dei dati pertinenti da parte dei responsabili delle politiche. La relativa documentazione è reperibile nella sezione dedicata all’IReF del sito Internet della BCE.

Vigilanza bancaria della BCE

Conformità agli orientamenti dell’ABE sull’equivalenza dei regimi di riservatezza

L’11 agosto il Consiglio direttivo non ha sollevato obiezioni riguardo alla proposta del Consiglio di vigilanza di notificare all’ABE la conformità della BCE, per gli enti significativi sottoposti alla sua vigilanza diretta, agli Orientamenti dell’ABE sull’equivalenza dei regimi di riservatezza (ABE/GL/2022/04).

Rapporto annuale sulle attività sanzionatorie nell’MVU nel 2021

Il 12 agosto il Consiglio direttivo non ha sollevato obiezioni in merito alla proposta del Consiglio di vigilanza di pubblicare il rapporto annuale sulle attività sanzionatorie nell’MVU nel 2021. Il rapporto è consultabile sul sito Internet della BCE dedicato alla vigilanza bancaria.

CONTATTI

Banca centrale europea

Direzione Generale Comunicazione

La riproduzione è consentita purché venga citata la fonte.

Contatti per i media