Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

Luglio 2008

Operazioni

Indirizzo della BCE relativo alla gestione delle riserve ufficiali

Il 20 giugno il Consiglio direttivo ha adottato l’Indirizzo relativo alla gestione delle attività di riserva in valuta della Banca centrale europea da parte delle banche centrali nazionali e alla documentazione legale concernente le operazioni aventi per oggetto tali attività (rifusione) (BCE/2008/5). L’atto sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea il 19 luglio e sarà altresì disponibile nel sito Internet della BCE.

Sistemi di pagamento e infrastrutture di mercato

Seconda consultazione pubblica sul CCBM2

Il 10 luglio il Consiglio direttivo ha autorizzato la pubblicazione degli esiti della seconda consultazione pubblica sui requisiti utente relativi alla piattaforma per la gestione delle garanzie delle banche centrali denominata CCBM2 ( Collateral Central Bank Management).

Target2-Securities: avvio del progetto

Sulla base del riscontro all’invito ad aderire all’iniziativa Target2-Securities che ha rivolto a tutti i sistemi di deposito accentrato europei, il Consiglio direttivo ha deciso, in data 17 luglio, di avviare tale progetto e di mettere a disposizione le risorse necessarie fino al suo completamento. Il Consiglio direttivo ha anche deciso di affidare a Deutsche Bundesbank, Banco de España, Banque de France e Banca d’Italia lo sviluppo e l’operatività della piattaforma. Un comunicato stampa al riguardo è stato pubblicato ieri nel sito Internet della BCE.

CCBM2: avvio del progetto

Il 17 luglio il Consiglio direttivo ha deciso di avviare il progetto CCBM2, affidando lo sviluppo e l’operatività del sistema alla Nationale Bank van België/Banque Nationale de Belgique e alla Nederlandsche Bank, in vista della sua entrata in funzione prima di Target2-Securities, o quanto meno simultaneamente, sulla base degli esiti di ulteriori analisi approfondite in merito alle sinergie con quest’ultimo. Il Consiglio direttivo ha inoltre approvato la versione riveduta dei requisiti utente per il CCBM2 e ne ha autorizzato la pubblicazione nel sito Internet della BCE. Su tale versione, che tiene debitamente conto dei commenti ricevuti nel contesto della seconda consultazione pubblica sul CCBM2, si baserà la redazione delle specifiche dettagliate al riguardo. Un comunicato stampa è stato pubblicato ieri nel sito Internet della BCE.

Pareri su proposte di disposizioni legislative

Parere della BCE sulle disposizioni legislative slovacche relative alla doppia denominazione e ai criteri di arrotondamento

Il 1º luglio il Consiglio direttivo ha adottato un parere, richiesto dal ministero del lavoro, degli affari sociali e della famiglia slovacco, sulla doppia denominazione e sui criteri di arrotondamento nel settore del lavoro e previdenziale (CON/2008/27). L’atto è disponibile nel sito Internet della BCE.

Parere della BCE sull’introduzione dell’euro in Slovacchia

Il 3 luglio il Consiglio direttivo ha adottato il Parere sull’introduzione dell’euro in Slovacchia e sul tasso di conversione verso l’euro per la corona slovacca (CON/2008/28). L’atto, richiesto dal Consiglio dell’Unione europea, è stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea il 17 luglio ed è altresì consultabile nel sito Internet della BCE.

Parere della BCE sulla legge in materia di statistiche della Bulgaria

Il 9 luglio il Consiglio direttivo ha adottato un parere, richiesto dal Primo ministro della Bulgaria, sulle modifiche alla legge in materia di statistiche (CON/2008/29). L’atto è reperibile nel sito Internet della BCE.

Governance interna

Partecipazione della Národná banka Slovenska alle riunioni del Consiglio direttivo anteriormente al 1º gennaio 2009

Come nei casi precedenti il Consiglio direttivo ha invitato il governatore della Národná banka Slovenska a partecipare alle sue riunioni in qualità di osservatore. Ha inoltre deciso di ammettere gli esperti della Národná banka Slovenska in veste di osservatori nel contesto di tutti i comitati dell’Eurosistema/SEBC e delle relative sottostrutture ogniqualvolta si riuniscano nella composizione dell’Eurosistema. La decisione ha avuto effetto in seguito a quella assunta l’8 luglio dal Consiglio dell’UE di abrogare la deroga relativa alla Slovacchia.

Contatti per i media