Gestione del contante

Controllo dell’autenticità e dell’idoneità delle banconote in euro e loro ricircolo

La facoltà di reimmettere in circolazione le banconote in euro consente alle banche e ad altri soggetti che operano con il contante di distribuire la moneta in modo più efficace ed efficiente in termini di costi. Per assicurare l’integrità dei biglietti, la Banca centrale europea (BCE) ha adottato la Decisione BCE/2010/14 relativa al controllo dell’autenticità e idoneità delle banconote in euro e al loro ricircolo.

La Decisione BCE/2010/14 è entrata in vigore il 1° gennaio 2011, subentrando al “Quadro di riferimento per l’identificazione dei falsi e la selezione dei biglietti non più idonei alla circolazione da parte delle banche e di tutte le categorie professionali che operano con il contante”. In seguito è stata modificata dalla Decisione BCE/2012/19 del 7 settembre 2012 che, oltre a precisare alcuni requisiti, ne estende l’ambito di applicazione al controllo di autenticità e idoneità e al ricircolo della nuova serie di biglietti in euro.
Altro

Dispositivi di controllo dell’autenticità

La BCE pubblica informazioni sui dispositivi per la rilevazione dei falsi sottoposti a test, al fine di assistere gli utilizzatori nella scelta del prodotto più adatto alle loro esigenze.
Altro

Ai proprietari e ai gestori di dispositivi di controllo dell’autenticità si consiglia di provvedere all’adeguamento dei macchinari alle banconote in euro della serie “Europa” con largo anticipo rispetto ai tempi di emissione dei vari tagli, coordinandosi se necessario con i fornitori. Inoltre, in sede di appalto, sarebbe opportuno che i clienti verificassero la possibilità di adeguare facilmente i dispositivi per consentire il trattamento delle banconote della serie “Europa“.