Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della Bce (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

dicembre 2004

Situazione economica, monetaria e finanziaria

Indagine sul credito bancario

I risultati dell’indagine sul credito bancario nell’area dell’euro saranno d’ora innanzi pubblicati il giorno successivo alla prima riunione del Consiglio direttivo dei mesi di febbraio, maggio, agosto e novembre.

Comunicazione esterna

Rapporto annuale

La pubblicazione del Rapporto annuale 2004 della BCE è prevista per il 26 aprile 2005.

Pareri della BCE

A decorrere da gennaio 2005 i pareri su proposte di disposizioni legislative nazionali saranno, di regola, pubblicati subito dopo la loro adozione e successiva trasmissione all’autorità richiedente, al pari di quelli su proposte di atti dell’Unione europea.

Operazioni

Euro Bond Market Study 2004

Il 3 dicembre 2004 è stato pubblicato il summenzionato studio sui mercati obbligazionari in euro, predisposto dal Comitato per le operazioni di mercato (MOC). Il documento e il relativo comunicato stampa sono disponibili sul sito Internet della BCE.

Servizi di gestione delle riserve dell’Eurosistema

Il Consiglio direttivo ha approvato l’inclusione degli Stati membri dell’UE non facenti parte dell’area dell’euro e delle rispettive banche centrali nazionali fra i clienti ammissibili nel quadro dei servizi di gestione delle riserve dell’Eurosistema e ha adottato un indirizzo relativo a tali servizi. L’Indirizzo (BCE/2004/20), che prevede l’erogazione dei servizi a decorrere dal 1° gennaio 2005, sarà pubblicato entro fine anno sul sito Internet della BCE e nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Sistemi di pagamento

Area unica dei pagamenti in euro (AUPE)

Il 2 dicembre è stato diffuso il terzo rapporto sui progressi compiuti nella realizzazione di un’area unica dei pagamenti in euro, redatto dal Comitato per i sistemi di pagamento e regolamento (PSSC). Il documento è disponibile, per il momento soltanto in inglese, sul sito Internet della BCE (cfr. Towards a single euro payments area – third progress report), unitamente al relativo comunicato stampa.

Target2

Sulla base di un rapporto stilato dal Comitato per i sistemi di pagamento e regolamento (PSSC), il 16 dicembre il Consiglio direttivo ha accettato l’offerta presentata da tre banche centrali nazionali (Deutsche Bundesbank, Banque de France e Banca d’Italia) e ha approvato la realizzazione di una piattaforma unica condivisa per le operazioni di Target2. Verranno fornite ulteriori informazioni sulle caratteristiche di Target2 in un documento che sarà reso pubblico nel febbraio 2005.

Stabilità e vigilanza nel settore finanziario

Strutture bancarie nei nuovi Stati membri

Il 16 dicembre è stato approvato il Report on banking structures in the new Member States, che presenta un esame dettagliato delle strutture bancarie nei nuovi Stati membri. La sua pubblicazione è prevista per gennaio 2005. Questo documento è stato elaborato dal Comitato per la vigilanza bancaria (BSC) a complemento dell’analisi relativa alla situazione e alla stabilità del settore bancario nei nuovi Stati membri che figurava nel rapporto sulla stabilità del settore bancario dell’UE (EU Banking Sector Stability), diffuso nel novembre 2004.

Pareri su proposte di disposizioni legislative

Parere su un disegno di legge che modifica la legge relativa al trasferimento di fondi, ai mezzi elettronici di pagamento e ai sistemi di pagamento e altre leggi tra cui quella relativa alla Česká národní banka e la legge bancaria (CON/2004/37)

Il 3 dicembre è stato adottato il summenzionato parere, richiesto dalla Česká národní banka.

Parere su un disegno di legge che modifica la legge sulle società di investimento e sulle associazioni aventi finalità speciali (special-purpose associations) e altri organismi di investimento collettivo e la legge sull’attività finanziaria (hedge fund) (CON/2004/38)

Il summenzionato parere, richiesto dall’autorità danese di vigilanza finanziaria, è stato adottato il 14 dicembre.

La pubblicazione di tali pareri sul sito Internet della BCE è prevista sei mesi dopo la loro adozione, in conformità del regime vigente nel momento in cui sono stati adottati.

Statistiche

Riesame dei requisiti nel campo delle statistiche economiche generali

È stato approvato il primo aggiornamento dei requisiti previsti dalla BCE nel settore delle statistiche economiche generali. Queste ultime includono indicatori economici non finanziari per l’area dell’euro e gli Stati membri dell’UE e svolgono un ruolo cruciale ai fini della politica monetaria della BCE. La nuova versione del documento prende in esame i requisiti formulati in precedenza e tiene conto degli sviluppi intervenuti nel frattempo. È pubblicata oggi in inglese sul sito Internet della BCE e sarà resa in seguito disponibile anche in altre lingue ufficiali comunitarie.

Adozione del Regolamento BCE/2004/21 che modifica i regolamenti BCE/2001/13 e BCE/2001/18

La principale finalità del Regolamento BCE/2004/21 è assicurare che, indipendentemente dall’imminente integrazione nella legislazione dell’Unione europea dello standard contabile internazionale numero 39 (International Accounting Standard, IAS 39) sugli strumenti finanziari, le istituzioni finanziarie monetarie (IFM) continuino a segnalare, a fini statistici, le proprie consistenze di prestiti e depositi al valore nominale. Il regolamento sarà pubblicato entro la fine del 2004 sul sito Internet della BCE e nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea ed entrerà in vigore il 1° gennaio 2005.

Cooperazione in ambito europeo e internazionale

Ruolo internazionale dell’euro

Su base annuale viene predisposto un documento dal titolo Review of the international role of the euro, che prende in esame la moneta unica nei mercati mondiali e nei paesi non appartenenti all’area dell’euro. Ne viene illustrato il grado di internazionalizzazione, individuando i principali sviluppi e le tendenze di fondo per quanto concerne il ruolo che svolge come valuta di finanziamento internazionale, di riserva e di regolamento o fatturazione commerciale. Il documento sarà pubblicato entro metà gennaio 2005.

Emissione di banconote e monete

Quadro di riferimento per la rilevazione delle contraffazioni e la verifica di idoneità alla circolazione delle banconote da parte degli enti creditizi e di categorie professionali che operano con il contante

È stato adottato un nuovo quadro di riferimento che stabilisce principi comuni e standard di diligenza per la verifica di autenticità e idoneità alla circolazione delle banconote in euro da parte degli enti creditizi e di categorie professionali che operano con il contante. Tale quadro di riferimento è principalmente teso all’efficace applicazione di una politica comune in materia di ridistribuzione delle banconote da parte dei soggetti menzionati, in vista di contribuire alla realizzazione di un’area unica del contante in euro. Si prevede la pubblicazione di una nota al riguardo nel gennaio 2005.

Volume di conio nel 2005

È stata adottata la Decisione sull’approvazione del volume di conio delle monete metalliche per il 2005 (BCE/2004/19), che sarà pubblicata sul sito Internet della BCE e nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea entro la fine del 2004. In questo modo, la BCE ha approvato il quantitativo di nuove monete in euro che ciascun paese partecipante all’area dell’euro emetterà l’anno successivo.

Contatti per i media