Opzioni di ricerca
Home Media Facciamo chiarezza Studi e pubblicazioni Statistiche Politica monetaria L’euro Pagamenti e mercati Lavorare in BCE
Suggerimenti
Ordina per

Perché le statistiche sono importanti?

19/10/2016 (aggiornato il 20 ottobre 2021)

Salvaguardiamo la qualità delle statistiche e forniamo fatti affidabili per il dibattito pubblico

Silke Stapel Weber, Direttrice Generale Statistiche

Le statistiche (fatti o informazioni generati a partire da un insieme di dati numerici) sono essenziali per la Banca centrale europea. Gran parte del nostro lavoro, connesso ad esempio alla nostra funzione fondamentale di condurre la politica monetaria, alla stabilità finanziaria o alla vigilanza bancaria, dipende dalla disponibilità di statistiche di qualità elevata. Ne abbiamo bisogno per assumere decisioni informate, che influiscono sulla vita quotidiana di chi vive nei paesi in cui si utilizza l’euro.

L’analisi degli andamenti economici, monetari e finanziari svolta in preparazione a ciascuna riunione di politica monetaria offre una chiara dimostrazione dell’importanza delle statistiche per la BCE e per l’economia. Le statistiche sono un fondamento essenziale per le decisioni di politica monetaria del Consiglio direttivo, che a loro volta incidono sui tassi di interesse applicati a individui e imprese. Indirettamente, le statistiche influenzano la vita di molte persone.

L’importanza di statistiche indipendenti e di qualità elevata

Per assumere decisioni fondate occorrono statistiche di alta qualità. Applichiamo quindi principi rigorosi per assicurare che le statistiche della BCE siano accurate, coerenti e tempestive e vengano prodotte in conformità agli standard internazionali, senza subire alcuna interferenza esterna. L’indipendenza delle statistiche ufficiali, essenziale per salvaguardare la loro qualità, è sancita dal diritto europeo, per prevenire ingerenze politiche e conflitti di interesse con possibili ricadute sulla disponibilità di dati. I cittadini possono quindi confidare nei dati su cui si fondano le politiche che influenzano la loro vita quotidiana.

L’importanza di dati dettagliati

La crisi finanziaria mondiale ha posto in evidenza la necessità di raccogliere dati pertinenti e più granulari. La portata delle statistiche di banca centrale si spinge ormai oltre il piano aggregato, che comporta inevitabilmente il calcolo di valori medi, estendendosi anche a dati di tipo microeconomico (più dettagliati), per cogliere rapidamente segnali di allerta all’interno del sistema finanziario, ad esempio a livello di singoli prestiti, operazioni e banche.

I dati granulari possono chiarire come si trasmette la politica monetaria in diversi punti dell’economia; possono contribuire a migliorare la definizione di future misure e consentire una risposta più tempestiva sul piano delle politiche.

Un buona dimostrazione di come usiamo i dati granulari è il progetto AnaCredit della BCE, che prevede la creazione di una nuova base di dati contenente informazioni dettagliate sui prestiti bancari a livello individuale nell’area dell’euro.

Complessità della raccolta di dati dettagliati

La raccolta di informazioni statistiche dettagliate può risultare piuttosto complessa, soprattutto per quanto riguarda la scelta di metodologie e procedure di calcolo che assicurino la comparabilità fra i diversi paesi.

Un’ulteriore sfida consiste nell’ottenere informazioni da soggetti operanti al di fuori del sistema bancario che possono avere un impatto sul sistema finanziario e quindi anche sulla politica monetaria. Si pensi ad esempio agli hedge fund (fondi speculativi che riuniscono le risorse finanziarie di un numero limitato di individui ovvero investitori istituzionali) e alle shadow bank o banche ombra (soggetti che prestano servizi simili a quelli offerti dalle banche, ma senza esplicito accesso alla liquidità di banca centrale e senza la sorveglianza regolamentare richiesta per le banche tradizionali).

Inoltre va sempre garantita la riservatezza delle informazioni individuali, in particolare dei dati di vigilanza utilizzati nell’ambito di attività svolte congiuntamente con parti esterne.

Indispensabile armonizzazione dei dati

Anche l’armonizzazione dei dati riveste cruciale importanza, in quanto consente di ottenere risultati significativi e confrontabili. Possiamo, ad esempio, essere certi dell’accuratezza dei dati sull’inflazione che utilizziamo; le fonti nazionali da cui essi derivano si basano infatti su un insieme comune di definizione e classificazioni, in pratica sullo stesso tipo di paniere di beni e servizi.

Potendo contare su statistiche armonizzate e standardizzate, è più facile per i responsabili delle politiche rispondere in modo rapido e mirato agli andamenti economici nell’area dell’euro.

Al tempo stesso, le statistiche sono rese pubblicamente disponibili affinché banche, imprese, famiglie e altri soggetti segnalanti se ne possano avvalere per effettuare analisi e comparazioni di dati.

Come reperire le statistiche della BCE

Naturalmente, le statistiche raccolte, elaborate e predisposte dalla BCE si incentrano soprattutto sull’area dell’euro. Informazioni fondamentali sono anche messe a disposizione del pubblico.

Un ampio volume di dati è reperibile nel sito Le nostre statistiche, che presenta le statistiche in veste grafica e interattiva nonché in formati facilmente integrabili nei media digitali, oppure attraverso lo Statistical Data Warehouse, uno strumento di consultazione approfondito offerto dalla BCE.

Lo Statistical Data Warehouse include:

  • tassi di cambio e tassi di riferimento della BCE/dell’Eurosistema
  • statistiche monetarie, bancarie, sul credito e sui mercati finanziari
  • statistiche di bilancia dei pagamenti e altre statistiche sull’estero
  • statistiche macroeconomiche e settoriali
  • statistiche sui pagamenti
  • statistiche prudenziali e di vigilanza
  • dati relativi all’inflazione, ad altri prezzi, ai costi, al prodotto e ai mercati del lavoro

Il Sistema europeo di banche centrali si fregia di essere una delle due fonti europee di statistiche di alta qualità per l’Europa. Ciò è possibile grazie alla stretta collaborazione fra la BCE e le banche centrali dei singoli paesi, nonché con le istituzioni dell’UE e gli istituti di statistica nazionali e internazionali, fra cui l’Eurostat, l’ufficio statistico dell’UE.

Entra nel mondo delle nostre statistiche

Le statistiche sono essenziali per assumere decisioni informate. Forniamo una vasta gamma di rilevazioni ufficiali sullo stato di salute dell’economia.