COMUNICATO STAMPA

Stato della contraffazione del contante in euro nel primo semestre del 2002

23 gennaio 2003

Nella seconda metà del 2002 l'Eurosistema ha ritirato dalla circolazione un totale di 145.153 biglietti in euro contraffatti*, a fronte di 21.965 falsi segnalati nella prima metà dello stesso anno. Quest'ultima cifra risulta eccezionalmente bassa a causa della recente introduzione delle banconote e monete in euro, delle varie campagne di informazione sulla nuova valuta condotte nel 2001 e nei primi mesi del 2002, nonché dell'estrema attenzione prestata dagli utilizzatori nell'esaminare il contante. Sebbene il numero complessivo dei casi rilevati nella seconda metà del 2002 sia aumentato, nell'insieme dell'anno esso rappresenta meno di un quarto del totale dei biglietti contraffatti registrato dalle banche centrali nazionali nel 2001, quando avevano corso legale le vecchie valute. La Banca centrale europea (BCE) è stata, inoltre, informata da paesi non appartenenti all'area dell'euro di 414 casi di falsificazione. Tuttavia, l'intera portata del fenomeno risulta assai limitata, se si tiene conto che alla fine del 2002 circolavano approssimativamente 8,2 miliardi di banconote in euro.

Una volta poste in circolazione, le banconote contraffatte vengono rapidamente individuate, in primo luogo, per la loro qualità generalmente bassa e, in secondo luogo, per il grande interesse del pubblico nei confronti dell'euro. Sono stati denunciati, all'incirca, solo 20 falsi ogni milione di biglietti autentici in circolazione.

Ripartizione delle banconote contraffatte per ciascun taglio relativa alla seconda metà del 2002:

€5 €10 €20 €50 €100 €200 €500 Totale
Quantità 730 1.898 11.522 121.826 8.046 1.007 124 145.153
Percentuale 0,5 1,3 7,9 83,9 5,6 0,7 0,1 100

Anche per quanto riguarda le monete i casi di falsificazione segnalati risultano molto esigui. La raccolta delle informazioni statistiche concernenti le monete è di competenza della Commissione europea.

La BCE invita i cittadini a rimanere vigili al fine di identificare possibili contraffazioni. A tale proposito, il metodo di verifica dell'autenticità basato sulle tre parole chiave "toccare", "guardare", "muovere", ampiamente descritto nel materiale divulgativo dell'Eurosistema, si è dimostrato efficace per l'individuazione delle banconote false. La BCE desidera sottolineare che è nell'interesse di noi tutti continuare a proteggere l'euro dalla contraffazione ricordando sempre le tre parole chiave.

* L'Eurosistema comprende la Banca centrale europea e le banche centrali nazionali dei dodici paesi dell'area dell'euro.

Contatti per i media