COMUNICATO STAMPA

Modifica dei criteri di idoneità per le attività utilizzabili come garanzie nelle operazioni di finanziamento dell’Eurosistema

25 maggio 2007

La Banca centrale europea (BCE) comunica oggi ulteriori dettagli sulle attività stanziabili come garanzie nelle operazioni di finanziamento dell’Eurosistema.

In seguito al completamento del sistema unico delle garanzie il 1º gennaio 2007, l’Eurosistema ha precisato che, fatta eccezione per le istituzioni internazionali e sovranazionali, gli emittenti di strumenti negoziabili ammessi come garanzie nelle operazioni di finanziamento dell’Eurosistema devono avere sede nell’ambito dello Spazio economico europeo (SEE) oppure in uno dei quattro paesi del G10 non appartenenti al SEE [1]. Non potranno pertanto essere utilizzate attività emesse da soggetti domiciliati al di fuori del SEE o dei paesi del G10 non appartenenti al SEE, indipendentemente dal fatto che siano garantite da un soggetto avente sede nel SEE.

Queste attività di primo livello cesseranno dunque di essere idonee il 1º giugno 2007. Tuttavia, gli strumenti emessi anteriormente al 1º gennaio 2007 beneficeranno di una proroga fino al 31 dicembre 2011 e soltanto dopo tale data non saranno più utilizzabili.

La decisione è conforme ai criteri di idoneità sulla sede dell’emittente concernenti le attività negoziabili elencate nella sezione 6.2.1 del documento L’attuazione della politica monetaria nell’area dell’euro - Caratteristiche generali degli strumenti e delle procedure di politica monetaria dell’Eurosistema.



[1] Lo Spazio economico europeo è costituito dai ventisette paesi dell’Unione europea nonché da Islanda, Liechtenstein e Norvegia. I quattro paesi del G10 non appartenenti al SEE sono: Canada, Giappone, Svizzera e Stati Uniti.

Contatti per i media