COMUNICATO STAMPA

Posizione del Consiglio direttivo della Bancacentrale europea su aspetti di politica del cambio relativi aipaesi aderenti

18 dicembre 2003

Il Consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE) ha pubblicato in data odierna la propria posizione su aspetti di politica del cambio relativi ai paesi che entreranno a far parte dell’Unione europea (UE) nel maggio 2004.

I dieci nuovi paesi accederanno all’UE in qualit� di Stati membri con deroga relativamente all’Unione economica e monetaria (UEM). Ciò significa che, pur non adottando ancora l’euro, essi saranno comunque impegnati a compiere ogni sforzo per conseguire tale obiettivo nel momento in cui rispetteranno i criteri di convergenza sanciti nel Trattato che istituisce la Comunit� europea. Ai sensi del Trattato, i nuovi Stati membri parteciperanno ai nuovi Accordi europei di cambio (AEC II) in una fase successiva al proprio ingresso nell’UE.

Il documento reso noto quest’oggi è inteso ad agevolare il processo di integrazione monetaria dei futuri Stati membri. Esso è disponibile in tutte le attuali e future lingue ufficiali dell’U nione europea nel sito Internet della BCE (www.ecb.europa.eu).

Contatti per i media