COMUNICATO STAMPA

IL 5 GENNAIO 2000 L'EUROSISTEMA EFFETTUERÀ UN'OPERAZIONE DI FINE-TUNING FINALIZZATA AD ASSORBIRE LIQUIDITÀ

4 gennaio 2000

La BCE ha deciso di condurre, il 5 gennaio 2000, un'operazione di fine-tuning di assorbimento di liquidità, il cui regolamento è previsto per lo stesso giorno e la scadenza è fissata al 12 gennaio 2000. L'operazione sarà effettuata sotto forma di raccolta di depositi a tempo determinato e sarà eseguita mediante un'asta veloce a tasso variabile. Saranno accettate le offerte il cui tasso di interesse non supera il 3,00%. L'importo previsto dell'operazione, che sarà precisato domani nell'annuncio d'asta delle ore 11.00, sarà di EUR 35 miliardi circa. Potranno partecipare all'asta le controparti selezionate per le operazioni di fine-tuning.

Le attuali condizioni di liquidità del mercato riflettono la volontà della BCE di evitare l'emergere di vincoli di liquidità durante il passaggio al 2000, nonché la considerevole espansione della liquidità dovuta all'azione di fattori autonomi agli inizi dell'anno. Poiché il passaggio al 2000 si è svolto nei modi previsti, l'Eurosistema ritiene ora opportuno regolare di conseguenza le condizioni di liquidità. Tale decisione tiene conto del fatto che la prossima operazione di rifinanziamento principale avrà luogo non prima del 12 gennaio 2000, in quanto, per motivi di cautela, l'Eurosistema aveva deciso a settembre del 1999 di evitare che operazioni di rifinanziamento principali giungessero a scadenza o venissero rinnovate durante la prima settimana dell'anno.

Contatti per i media