COMUNICATO STAMPA

La Slovenia entra a far parte dell’area dell’euro

2 gennaio 2007

Il 1° gennaio 2007 l’euro è stato introdotto in Slovenia. La Slovenia è stata il tredicesimo paese dell’Unione europea (UE) ad adottare la moneta unica e il primo dei nuovi Stati membri ad aderire all’Unione economica e monetaria istituita in Europa. La Banca centrale europea (BCE) accoglie con soddisfazione questo ulteriore allargamento dell’area dell’euro.

Con l’adozione dell’euro da parte della Slovenia, la Banka Slovenije partecipa ora a pieno titolo all’Eurosistema, condividendo i diritti e gli obblighi vigenti per le banche centrali nazionali degli altri dodici Stati membri dell’UE che hanno introdotto la moneta unica. Conformemente all’articolo 49 dello Statuto del Sistema europeo di banche centrali e della Banca centrale europea, la Banka Slovenije ha versato la rimanente parte della quota del capitale della BCE da essa sottoscritta. Inoltre, ha trasferito alla BCE il proprio contributo alle riserve ufficiali di quest’ultima.

L’integrazione delle istituzioni finanziarie monetarie slovene nel sistema bancario dell’area dell’euro, avvenuta il 1° gennaio 2007, era già stata considerata nella pubblicazione del fabbisogno di liquidità dell’area dell’euro e nel volume di aggiudicazione di riferimento del 27 e 28 dicembre 2006. Il 3 gennaio 2007 le controparti slovene potranno partecipare per la prima volta alle operazioni di rifinanziamento principali condotte nell’ambito dell’Eurosistema.

L’elenco delle istituzioni finanziarie monetarie situate in Slovenia soggette agli obblighi di riserva è pubblicato nel sito Internet della BCE, unitamente agli elenchi relativi agli altri Stati membri dell’UE che hanno introdotto l’euro. Anche la lista delle attività ubicate in Slovenia ammissibili come garanzia nelle operazioni di finanziamento dell’Eurosistema è consultabile sul sito Internet della BCE.

Contatti per i media