COMUNICATO STAMPA

AGGIORNAMENTO SUL PASSAGGIO ALL'EURO

18 gennaio 2002

Tre settimane dopo l'entrata in circolazione delle banconote e monete in euro la fase di sostituzione del contante è, per i consumatori, prossima alla conclusione. I pagamenti diretti in contanti eseguiti nella nuova valuta sono aumentati con un ritmo superiore alle attese, mentre l'adeguamento dei distributori automatici all'euro si sta svolgendo come previsto. Il 17 gennaio 2002 il valore complessivo dei biglietti in euro e in valuta nazionale circolanti nell'area dell'euro ammontava a EUR 353,6 miliardi, importo comparabile a quelli registrati nei periodi corrispondenti del 2000 e del 2001.

Attualmente il numero di banconote in euro in circolazione è pari a circa 8,1 miliardi; tale cifra costituisce oltre il 90 per cento del volume necessario, secondo le stime, per sostituire i biglietti in valuta nazionale circolanti lo scorso anno nell'area dell'euro. Il valore delle banconote in euro in circolazione il 17 gennaio 2002 ammontava a EUR 204,9 miliardi. Il ritiro delle valute nazionali sta procedendo con crescente rapidità; il valore totale dei biglietti in valuta nazionale in circolazione era pari a EUR 148,7 miliardi il 17 gennaio 2002, rispetto a EUR 190,6 miliardi registrati il 10 gennaio.

Il coefficiente di progressione dell'euro (euro progress ratio - EPR) ha raggiunto, nella giornata di ieri, il 58 per cento, evidenziando un incremento rispetto al 50 per cento registrato il 10 gennaio 2002. Il coefficiente rappresenta il rapporto tra il valore delle banconote in euro in circolazione e il valore complessivo dei biglietti in euro e in valuta nazionale circolanti. Esso fornisce un'indicazione del tasso di sostituzione delle banconote nazionali con le banconote in euro e non va associato ai dati relativi alle transazioni effettuate con contante in euro, che si stima siano quasi il 95 per cento del totale all'interno dell'area.

Finora è stato riscontrato solo un numero limitato di banconote in euro contraffatte mediante tecniche rudimentali; nella maggior parte dei casi, gli operatori del settore distributivo sono stati in grado di individuarle con prontezza. La BCE incoraggia il pubblico e coloro che per ragioni professionali maneggiano abitualmente contante a proseguire i controlli di autenticità delle banconote in euro. Queste ultime contengono caratteristiche di sicurezza estremamente avanzate, che possono essere identificate in pochi secondi. Il prossimo comunicato stampa riguardante l'aggiornamento sul passaggio all'euro sarà pubblicato venerdì 25 gennaio 2002.

Ulteriori informazioni sulla sostituzione del contante sono disponibili sui siti web della BCE (http://www.ecb.europa.eu) e della Campagna di informazione euro 2002 (http://www.euro.ecb.int).

Contatti per i media