Situazione contabile consolidata dell’Eurosistema al 13 febbraio 2009

17 febbraio 2009

Voci non relative a operazioni di politica monetaria

Nella settimana terminata il 13 febbraio la voce 1 dell’attivo, relativa alle disponibilità e ai crediti in oro, ha registrato un calo di EUR 155 milioni a seguito della vendita di oro da parte di una banca centrale dell’Eurosistema (conformemente ai termini del Central Bank Gold Agreement, accordo sull’oro fra le banche centrali, entrato in vigore il 27 settembre 2004) e dell’acquisto netto di monete in oro da parte di un’altra banca centrale dell’Eurosistema.

La posizione netta dell’Eurosistema in valuta estera (voci 2 e 3 dell’attivo meno voci 7, 8 e 9 del passivo) è risultata pari a EUR 311,7 miliardi, mostrando una flessione di EUR 3,3 miliardi riconducibile a operazioni per conto clienti e di portafoglio e a operazioni finalizzate all’immissione di liquidità in dollari statunitensi. Giovedì 12 febbraio sono giunte a scadenza due operazioni temporanee finalizzate all’immissione di liquidità in dollari, per un importo pari rispettivamente a USD 21,3 e USD 59,1 miliardi, e sono state regolate due nuove operazioni, la prima per USD 15,4 miliardi con scadenza a 28 giorni e la seconda per USD 70 miliardi con scadenza a 7 giorni. Nella stessa data è giunta a scadenza un’operazione di swap euro/dollari per USD 0,1 miliardi con scadenza a 28 giorni, che non ha inciso sulla posizione netta dell’Eurosistema in valuta estera. Tutte le operazioni denominate in dollari sono state condotte dall’Eurosistema nel quadro dell’accordo temporaneo concluso tra la Banca centrale europea (BCE) e il Federal Reserve System per consentire uno scambio di liquidità nelle reciproche valute (linea di swap). Mercoledì 11 febbraio è giunta a scadenza un’operazione di swap euro/franchi svizzeri per CHF 35,3 miliardi ed è stata regolata una nuova operazione per CHF 35,7 miliardi con scadenza a 7 giorni. Venerdì 13 febbraio è giunta a scadenza un’altra operazione di swap euro/franchi per un importo di CHF 0,7 miliardi con scadenza a 84 giorni. Queste operazioni sono state condotte dall’Eurosistema nel quadro di un accordo temporaneo concluso tra la BCE e la Banca nazionale svizzera per consentire uno scambio di liquidità nelle reciproche valute (linea di swap); non hanno avuto effetti sulla posizione netta dell’Eurosistema in valuta estera.

I titoli negoziabili detenuti dall’Eurosistema emessi da residenti nell’area dell’euro e denominati in euro (voce 7 dell’attivo) si sono accresciuti di EUR 2,3 miliardi, portandosi a EUR 283,7 miliardi. Le banconote in circolazione (voce 1 del passivo) sono diminuite di EUR 1,2 miliardi e sono state pertanto iscritte per EUR 740,7 miliardi. Le passività verso la pubblica amministrazione (voce 5.1 del passivo) si sono collocate a EUR 82,6 miliardi, con un aumento di EUR 1,7 miliardi.

Voci relative a operazioni di politica monetaria

Il rifinanziamento netto dell’Eurosistema a favore di istituzioni creditizie (voce 5 dell’attivo meno voci 2.2, 2.3, 2.4, 2.5 e 4 del passivo) ha registrato un incremento di EUR 49,3 miliardi, situandosi a EUR 605,2 miliardi. Mercoledì 11 febbraio è giunta a scadenza un’ operazione di rifinanziamento principale di EUR 207,1 miliardi ed è stata regolata una nuova operazione per un importo di EUR 197,7 miliardi. Nella stessa data è giunta a scadenza un’ operazione di rifinanziamento a più lungo termine aggiuntiva di EUR 113,4 miliardi ed è stata regolata una nuova operazione per EUR 104,7 miliardi con scadenza a 28 giorni. Giovedì 12 febbraio è giunta a scadenza un’altra operazione di rifinanziamento a più lungo termine aggiuntiva di EUR 66,8 miliardi e sono state regolate due nuove operazioni, la prima per EUR 18,5 miliardi con scadenza a tre mesi e la seconda di EUR 10,7 miliardi con scadenza a sei mesi.

Il ricorso alle operazioni di rifinanziamento marginale (voce 5.5 dell’attivo) è stato pari a EUR 0,6 miliardi (rispetto a EUR 0,8 miliardi della settimana precedente), mentre i depositi presso la banca centrale (voce 2.2 del passivo) sono ammontati a EUR 75,9 miliardi (a fronte di EUR 180,7 miliardi della settimana precedente).

Conti correnti delle istituzioni creditizie dell’area dell’euro

A seguito di tutte le operazioni, la voce 2.1 del passivo, relativa ai conti correnti detenuti dalle istituzioni creditizie presso l’Eurosistema, si è accresciuta di EUR 52,5 miliardi e viene pertanto esposta per EUR 247,5 miliardi.

Attivo (milioni di EUR) Situazione Variazioni rispetto alla settimana precedente originate da operazioni
È possibile che i totali non corrispondano alla somma delle varie componenti a causa degli arrotondamenti.
1 Oro e crediti in oro 218.159 −155
2 Crediti denominati in valuta estera verso non residenti nell’area dell’euro 159.243 −454
2.1 Crediti verso l’FMI 13.129 −42
2.2 Conti presso banche e investimenti in titoli, prestiti esteri e altre attività sull’estero 146.114 −411
3 Crediti denominati in valuta estera verso residenti nell’area dell’euro 168.287 −2.626
4 Crediti denominati in euro verso non residenti nell’area dell’euro 21.293 −1.015
4.1 Conti presso banche, investimenti in titoli e prestiti 21.293 −1.015
4.2 Crediti derivanti dalla linea di finanziamento nel quadro degli AEC II 0 0
5 Rifinanziamenti a favore di istituzioni creditizie dell’area dell’euro relativi a operazioni di politica monetaria e denominati in euro 681.286 −55.929
5.1 Operazioni di rifinanziamento principali 198.383 −9.369
5.2 Operazioni di rifinanziamento a più lungo termine 482.335 −46.286
5.3 Operazioni temporanee di regolazione puntuale (fine tuning) 0 0
5.4 Operazioni temporanee di tipo strutturale 0 0
5.5 Operazioni di rifinanziamento marginale 562 −233
5.6 Crediti connessi a richieste di margini 6 −40
6 Altri crediti denominati in euro verso istituzioni creditizie dell’area dell’euro 27.737 −2.472
7 Titoli denominati in euro emessi da residenti nell’area dell’euro 283.691 2.307
8 Crediti verso la pubblica amministrazione denominati in euro 37.389 0
9 Altre attività 236.966 599
Totale attivo 1.834.052 −59.744
Passivo (milioni di EUR) Situazione Variazioni rispetto alla settimana precedente originate da operazioni
È possibile che i totali non corrispondano alla somma delle varie componenti a causa degli arrotondamenti.
1 Banconote in circolazione 740.745 −1.187
2 Passività verso istituzioni creditizie dell’area dell’euro relative a operazioni di politica monetaria e denominate in euro 323.588 −52.683
2.1 Conti correnti (inclusi i depositi di riserva obbligatoria) 247.514 52.514
2.2 Depositi presso la banca centrale 75.938 −104.753
2.3 Depositi a tempo determinato 0 0
2.4 Operazioni temporanee di regolazione puntuale (fine tuning) 0 0
2.5 Depositi connessi a richieste di margini 135 −444
3 Altre passività denominate in euro verso istituzioni creditizie dell’area dell’euro 332 −271
4 Certificati di debito emessi 0 0
5 Passività denominate in euro verso altri residenti nell’area dell’euro 90.904 1.729
5.1 Pubblica amministrazione 82.578 1.654
5.2 Altre passività 8.327 76
6 Passività denominate in euro verso non residenti nell’area dell’euro 238.857 −5.651
7 Passività denominate in valuta estera verso residenti nell’area dell’euro −113 −940
8 Passività denominate in valuta estera verso non residenti nell’area dell’euro 10.496 1.121
8.1 Depositi, conti di natura diversa e altre passività 10.496 1.121
8.2 Passività derivanti dalla linea di finanziamento nel quadro degli AEC II 0 0
9 Contropartita dei diritti speciali di prelievo assegnati dall’FMI 5.446 0
10 Altre passività 175.849 −2.079
11 Conti di rivalutazione 176.589 0
12 Capitale e riserve 71.360 216
Totale passivo 1.834.052 −59.744

Contatti per i media