Situazione contabile consolidata dell’Eurosistema al 31 dicembre 2008

7 gennaio 2009

Voci non relative a operazioni di politica monetaria

Nel periodo terminato il 31 dicembre la voce 1 dell’attivo, relativa alle disponibilità e ai crediti in oro, ha evidenziato un calo di EUR 2 miliardi, riconducibile principalmente alla valutazione trimestrale, nonché alla vendita di oro da parte di una banca centrale dell’Eurosistema (conformemente ai termini del Central Bank Gold Agreement, accordo sull’oro fra le banche centrali, entrato in vigore il 27 settembre 2004).

A fine 2008 è stata effettuata una riclassificazione contabile di titoli in precedenza esposti alla voce 9 dell’attivo, relativa alle altre attività. La riclassificazione ha riguardato unicamente titoli non facenti parte di un portafoglio con specifica destinazione [1] e ha comportato un incremento delle seguenti poste di bilancio:

a) EUR 147,7 miliardi dei titoli denominati in euro emessi da residenti nell’area dell’euro (voce 7 dell’attivo);

b) EUR 9,7 miliardi dei titoli denominati in euro emessi da non residenti nell’area dell’euro (voce 4.1 dell’attivo);

c) EUR 9,9 miliardi dei titoli denominati in valuta estera emessi da non residenti nell’area dell’euro (voce 2.2 dell’attivo);

d) EUR 4,7 miliardi dei titoli denominati in valuta estera emessi da residenti nell’area dell’euro (voce 3 dell’attivo).

Le altre attività (voce 9 dell’attivo) hanno pertanto registrato una diminuzione totale pari a EUR 172 miliardi. I titoli facenti parte di un portafoglio con specifica destinazione restano ricompresi nella posta 9 dell’attivo.

Va inoltre rilevato che gli altri crediti denominati in euro verso istituzioni creditizie dell’area dell’euro (voce 6 dell’attivo) hanno mostrato una flessione di EUR 0,2 miliardi, dovuta a un’ulteriore riclassificazione contabile di strumenti finanziari, diversi dai titoli, detenuti in un portafoglio con specifica destinazione. Le attività sono tutte iscritte alla voce 9 dell’attivo, relativa alle altre attività.

Queste riclassificazioni, di natura puramente amministrativa, sono intese ad accrescere la trasparenza della situazione contabile dell’Eurosistema.

La posizione netta dell’Eurosistema in valuta estera (voci 2 e 3 dell’attivo meno voci 7, 8 e 9 del passivo) si è accresciuta di EUR 12,5 miliardi, raggiungendo EUR 373,2 miliardi. Tale variazione è ascrivibile principalmente alle riclassificazioni contabili menzionate, nonché a operazioni per conto clienti e di portafoglio e alla valutazione trimestrale delle poste di bilancio. Martedì 30 dicembre è giunta a scadenza un’operazione di swap euro/franchi svizzeri per CHF 16,9 miliardi con scadenza a 7 giorni ed è stata regolata una nuova operazione per CHF 22,6 miliardi con scadenza a 8 giorni. Tale operazione è stata condotta dall’Eurosistema nel quadro dell’accordo temporaneo concluso tra la BCE e la Banca nazionale svizzera per consentire uno scambio di liquidità nelle reciproche valute (linea di swap); non ha avuto effetti sulla posizione netta dell’Eurosistema in valuta estera.

Mercoledì 31 dicembre è stata regolata un’operazione pronti contro termine finalizzata all’immissione di liquidità per EUR 0,5 miliardi con scadenza a 5 giorni, che ha inciso sui crediti denominati in euro verso non residenti nell’area dell’euro (voce 4 dell’attivo). Questa operazione è stata condotta dall’Eurosistema nel quadro dell’accordo concluso con la Magyar Nemzeti Bank per fornire sostegno alle operazioni di quest’ultima.

I titoli negoziabili detenuti dall’Eurosistema emessi da residenti nell’area dell’euro e denominati in euro (voce 7 dell’attivo) hanno mostrato un incremento di EUR 149,9 miliardi, portandosi a EUR 271,2 miliardi, per effetto principalmente delle riclassificazioni contabili menzionate.

Le banconote in circolazione (voce 1 del passivo) sono diminuite di EUR 2,5 miliardi e sono state pertanto iscritte per EUR 762,9 miliardi. Le passività verso la pubblica amministrazione (voce 5.1 del passivo) si sono ridotte di EUR 24,6 miliardi, collocandosi a EUR 83,3 miliardi.

Voci relative a operazioni di politica monetaria

Il rifinanziamento netto dell’Eurosistema a favore di istituzioni creditizie (voce 5 dell’attivo meno voci 2.2, 2.3, 2.4, 2.5 e 4 del passivo) è aumentato di EUR 46,7 miliardi, situandosi a EUR 660 miliardi. Martedì 30 dicembre è giunta a scadenza un’ operazione di rifinanziamento principale di EUR 223,7 miliardi ed è stata regolata una nuova operazione per EUR 238,9 miliardi.

Il ricorso alle operazioni di rifinanziamento marginale (voce 5.5 dell’attivo) è stato pari a EUR 4,1 miliardi (rispetto a EUR 1,8 miliardi della settimana precedente), mentre i depositi presso la banca centrale (voce 2.2 del passivo) sono ammontati a EUR 200,5 miliardi (a fronte di EUR 229,8 miliardi della settimana precedente).

Conti correnti delle istituzioni creditizie dell’area dell’euro

A seguito di tutte le operazioni, la voce 2.1 del passivo, relativa ai conti correnti detenuti dalle istituzioni creditizie presso l’Eurosistema, si è accresciuta di EUR 65,8 miliardi e viene pertanto esposta per EUR 291,7 miliardi.

Valutazione di fine trimestre delle poste di bilancio dell’Eurosistema

In linea con le norme contabili armonizzate vigenti per l’Eurosistema, le consistenze in oro, valuta estera e titoli, nonché gli strumenti finanziari dell’Eurosistema sono valutati ai tassi e prezzi di mercato al termine di ciascun trimestre. L’effetto netto della valutazione su ciascuna voce di bilancio al 31 dicembre è evidenziato nella colonna aggiuntiva “Variazioni rispetto alla settimana precedente originate da valutazioni”. Il prezzo dell’oro e i principali tassi di cambio utilizzati per la valutazione dei saldi sono:

Oro: EUR 621,542 per oncia di fino

USD: 1,3917 per EUR

JPY: 126,14 per EUR

Diritti speciali di prelievo: EUR 1,1048 per DSP



[1] Un portafoglio con specifica destinazione corrisponde a una voce identificabile sul lato delle passività dello stato patrimoniale, a prescindere dall’eventuale esistenza di una costrizione/limite di natura legale, statutaria o di altra natura (come ad esempio fondi pensione, trattamento di fine rapporto, accantonamenti, capitale, riserve).

Attivo (milioni di EUR) Situazione Variazioni rispetto alla settimana precedente originate da
i) operazioni
ii) rettifiche di fine trimestre
È possibile che i totali non corrispondano alla somma delle varie componenti a causa degli arrotondamenti.
i) ii)
1 Oro e crediti in oro 217.722 −13 −1.972
2 Crediti denominati in valuta estera verso non residenti nell’area dell’euro 160.809 11.331 −172
2.1 Crediti verso l’FMI 13.176 645 3
2.2 Conti presso banche e investimenti in titoli, prestiti esteri e altre attività sull’estero 147.633 10.686 −175
3 Crediti denominati in valuta estera verso residenti nell’area dell’euro 233.826 5.225 −918
4 Crediti denominati in euro verso non residenti nell’area dell’euro 18.615 9.412 1
4.1 Conti presso banche, investimenti in titoli e prestiti 18.615 9.412 1
4.2 Crediti derivanti dalla linea di finanziamento nel quadro degli AEC II 0 0 0
5 Rifinanziamenti a favore di istituzioni creditizie dell’area dell’euro relativi a operazioni di politica monetaria e denominati in euro 860.611 17.414 0
5.1 Operazioni di rifinanziamento principali 239.565 15.165 0
5.2 Operazioni di rifinanziamento a più lungo termine 616.922 21 0
5.3 Operazioni temporanee di regolazione puntuale (fine tuning) 0 0 0
5.4 Operazioni temporanee di tipo strutturale 0 0 0
5.5 Operazioni di rifinanziamento marginale 4.057 2.237 0
5.6 Crediti connessi a richieste di margini 66 −10 0
6 Altri crediti denominati in euro verso istituzioni creditizie dell’area dell’euro 56.998 −1.440 0
7 Titoli denominati in euro emessi da residenti nell’area dell’euro 271.233 147.269 2.677
8 Crediti verso la pubblica amministrazione denominati in euro 37.469 −2 −26
9 Altre attività 219.419 −170.466 14.917
Totale attivo 2.076.702 18.729 14.508
Passivo (milioni di EUR) Situazione Variazioni rispetto alla settimana precedente originate da
i) operazioni
ii) rettifiche di fine trimestre
È possibile che i totali non corrispondano alla somma delle varie componenti a causa degli arrotondamenti.
i) ii)
1 Banconote in circolazione 762.921 −2.492 0
2 Passività verso istituzioni creditizie dell’area dell’euro relative a operazioni di politica monetaria e denominate in euro 492.310 36.525 0
2.1 Conti correnti (inclusi i depositi di riserva obbligatoria) 291.710 65.763 0
2.2 Depositi presso la banca centrale 200.487 −29.299 0
2.3 Depositi a tempo determinato 0 0 0
2.4 Operazioni temporanee di regolazione puntuale (fine tuning) 0 0 0
2.5 Depositi connessi a richieste di margini 113 61 0
3 Altre passività denominate in euro verso istituzioni creditizie dell’area dell’euro 328 117 0
4 Certificati di debito emessi 0 0 0
5 Passività denominate in euro verso altri residenti nell’area dell’euro 91.331 −24.877 128
5.1 Pubblica amministrazione 83.269 −24.751 127
5.2 Altre passività 8.061 −126 1
6 Passività denominate in euro verso non residenti nell’area dell’euro 293.626 7.638 0
7 Passività denominate in valuta estera verso residenti nell’area dell’euro 5.720 1.422 1.424
8 Passività denominate in valuta estera verso non residenti nell’area dell’euro 10.258 −460 527
8.1 Depositi, conti di natura diversa e altre passività 10.258 −460 527
8.2 Passività derivanti dalla linea di finanziamento nel quadro degli AEC II 0 0 0
9 Contropartita dei diritti speciali di prelievo assegnati dall’FMI 5.446 0 62
10 Altre passività 167.381 916 5.302
11 Conti di rivalutazione 175.742 0 7.057
12 Capitale e riserve 71.640 −61 7
Totale passivo 2.076.702 18.729 14.508

Contatti per i media