COMUNICATO STAMPA

La BCE introduce modifiche concernenti i propri tassi di cambio di riferimento dell’euro

7 dicembre 2015
  • Dal 1° luglio 2016 i tassi di cambio di riferimento dell’euro della BCE saranno pubblicati intorno alle ore 16.00 (ora dell’Europa centrale).
  • Si ribadisce e si rafforza il principio della rilevazione dei cambi di riferimento della BCE a puro titolo informativo.
  • L’utilizzo di questi tassi è fortemente scoraggiato ai fini della conduzione di operazioni.
  • La metodologia per la determinazione dei tassi resta invariata.

A decorrere dal 1° luglio 2016 la Banca centrale europea (BCE) modificherà l’orario di pubblicazione dei propri tassi di cambio di riferimento dell’euro (cambi di riferimento della BCE), che saranno quindi diffusi intorno alle ore 16.00 (ora dell’Europa centrale), anziché intorno alle ore 14.30. I cambi di riferimento della BCE continueranno a essere determinati applicando la metodologia corrente, che si basa sulle condizioni di mercato prevalenti in un momento specifico, ossia alle ore 14.15 (ora dell’Europa centrale). Il nuovo regime di pubblicazione è inteso a rafforzare la distinzione tra i tassi di cambio di riferimento (fixing) utilizzati come benchmark ai fini della conduzione di operazioni e i cambi di riferimento della BCE pubblicati a puro titolo informativo.

La BCE seguirà con attenzione gli andamenti dei mercati valutari, con l’aspettativa di una sostanziale riduzione delle operazioni connesse ai cambi di riferimento della BCE. Se ciò non si concretizzasse, la BCE valuterà la possibilità di posticipare ulteriormente la pubblicazione dei propri cambi di riferimento, eventualmente fino alla successiva giornata lavorativa.

Le modifiche concernenti i cambi di riferimento della BCE tengono conto delle raccomandazioni del Financial Stability Board in merito ai benchmark per i tassi di cambio, nonché dei principi per i processi di definizione dei benchmark nell’UE elaborati dall’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (European Securities and Markets Authority, ESMA) e dall’Autorità bancaria europea (ABE) e dei principi per i benchmark finanziari stilati a livello mondiale dall’Organizzazione internazionale delle commissioni sui titoli (International Organisation of Securities Commissions, IOSCO). Maggiori informazioni sulla procedura relativa ai cambi di riferimento della BCE in generale sono disponibili nel sito Internet della BCE.

“Poiché i cambi di riferimento della BCE sono forniti a beneficio del pubblico, di singoli cittadini e organismi, è essenziale preservare un elevato livello di integrità e sottolineare che il loro uso è inteso a puro titolo informativo e non ai fini della conduzione di operazioni”, ha dichiarato Benoît Cœuré, membro del Comitato esecutivo della BCE.

La BCE ha determinato e pubblicato i propri cambi di riferimento per l’euro su base giornaliera sin dall’introduzione della moneta nel gennaio 1999. Questi cambi sono spesso utilizzati nei bilanci annuali delle imprese, nelle dichiarazioni fiscali, nei rapporti statistici e nelle analisi economiche. Sono l’argomento che registra più visite sul sito Internet della BCE, con oltre un milione di accessi ogni mese.

Per eventuali richieste gli organi di informazione sono invitati a contattare Eszter Miltényi-Torstensson (tel. +49 69 1344 8034).

Contatti per i media