COMUNICATO STAMPA

La Lituania entra a far parte dell’area dell’euro

1 gennaio 2015

EMBARGO

Divieto di diffusione fino alle ore 0.00 (ora dell’Europa centrale) di giovedì 1° gennaio 2015
  • La Lituania adotta l’euro.
  • La Lietuvos bankas diventa membro dell’Eurosistema.
  • La Lituania aderisce anche al sistema di vigilanza bancaria della BCE nel quadro del Meccanismo di vigilanza unico.

La Banca centrale europea (BCE) annuncia che oggi l’euro è entrato in circolazione in Lituania; sale così a 19 il numero degli Stati membri dell’Unione europea (UE) che utilizzano la moneta unica.

Il Presidente della BCE Mario Draghi ha dichiarato: “A nome del Consiglio direttivo della Banca centrale europea, accolgo con soddisfazione questo ulteriore allargamento dell’area dell’euro. La Lituania ha varato misure eccezionali in un periodo difficile per raggiungere il traguardo dell’adozione della moneta unica”.

La banca centrale nazionale (BCN) del paese, la Lietuvos bankas, diviene membro dell’Eurosistema, il sistema di banche centrali dell’area dell’euro che comprende la BCE e 19 BCN. La Lituania aderisce inoltre al Meccanismo di vigilanza unico, nell’ambito del quale la BCE esercita l’attività di vigilanza sugli istituti bancari più grandi. Le tre banche lituane (SEB bankas, Swedbank e DNB bankas) che ricadono sotto la vigilanza diretta della BCE sono state già sottoposte alla valutazione approfondita, il controllo condotto sulla situazione finanziaria di 130 istituti nell’area dell’euro.

La Lietuvos bankas ha versato la rimanente parte della quota di capitale della BCE da essa sottoscritta e ha trasferito alla BCE il proprio contributo alle riserve ufficiali di quest’ultima. Il fabbisogno di liquidità dell’area dell’euro e il volume di aggiudicazione di riferimento divulgati il 30 dicembre 2014 tenevano già conto dell’integrazione delle istituzioni finanziarie monetarie (IFM) lituane nel sistema bancario dell’area dell’euro a decorrere dal 1° gennaio 2015. Le controparti lituane dell’Eurosistema potranno partecipare alle operazioni di mercato aperto della BCE annunciate dopo il 1° gennaio 2015.

L’elenco delle banche e delle altre IFM situate in Lituania che sono soggette a riserva obbligatoria sarà pubblicato a breve nel sito Internet della BCE, unitamente agli elenchi delle IFM ubicate negli altri Stati membri dell’UE che hanno adottato l’euro. È stato anche previsto un periodo di mantenimento transitorio dal 1° al 27 gennaio 2015 ai fini dell’imposizione degli obblighi di riserva alle IFM lituane. Inoltre, le attività situate in Lituania stanziabili come garanzia nelle operazioni di finanziamento dell’Eurosistema saranno aggiunte alla lista delle attività negoziabili idonee dell’area dell’euro, che può essere consultata nel sito Internet della BCE.

Con l’adesione della Lituania all’area dell’euro quale 19° paese membro, entra oggi in vigore anche il sistema di rotazione dei diritti di voto in seno al Consiglio direttivo della BCE. Maggiori informazioni sul nuovo sistema sono reperibili nel sito Internet di quest’ultima, che riporta altresì il calendario delle rotazioni per il 2015 e il 2016.

Per eventuali richieste gli organi di informazione sono invitati a contattare Eszter Miltényi-Torstensson (tel. +49 171 769 5305).

Cash changeovers

Banking supervision

Governing Council

Contatti per i media