COMUNICATO STAMPA

Nuova banconota da €10 da domani in circolazione

22 settembre 2014

EMBARGO

Divieto di diffusione fino alle ore 10.00 (ora dell’Europa centrale) di lunedì 22 settembre 2014
  • La banconota è più difficile da falsificare ed è semplice da controllare.
  • L’Eurosistema ha assistito i produttori e i proprietari di apparecchiature e dispositivi per il trattamento delle banconote nei preparativi in vista dell’introduzione del nuovo biglietto.
  • Il video “Scopri la nuova banconota da €10”, disponibile online in 23 lingue, ne presenta le caratteristiche in modo semplice e rapido.

La banconota da €10 della serie “Europa” entrerà in circolazione il 23 settembre 2014. “È essenziale che chiunque utilizzi i biglietti in euro possa continuare a farlo in assoluta fiducia. È per questo motivo che introduciamo la serie Europa”, ha dichiarato Yves Mersch, membro del Comitato esecutivo della BCE, a cui fa capo l’area operativa delle banconote.

Il nuovo biglietto da €10, così come quello da €5, presenta varie caratteristiche di sicurezza all’avanguardia nonché una veste grafica rinnovata. Nell’ologramma e nella filigrana (disegno in trasparenza) compare un ritratto di Europa, figura della mitologia greca. La banconota è inoltre dotata di un “numero verde smeraldo”: muovendo il biglietto, la cifra brillante produce l’effetto di una luce che si sposta in senso verticale e inoltre cambia colore passando dal verde smeraldo al blu scuro. Grazie a queste e altre caratteristiche, il nuovo biglietto da €10 è molto facile da controllare con il metodo “toccare, guardare, muovere”.

Per agevolare l’introduzione della nuova banconota e assicurare che sia riconosciuta quanto più ampiamente possibile, l’Eurosistema si è attivato in molte direzioni per sostenere ulteriormente i produttori e i proprietari di dispositivi di controllo dell’autenticità e apparecchiature per la selezione e accettazione delle banconote. Fra le varie iniziative, ad esempio, la nuova banconota da €10 è stata messa a disposizione per finalità di collaudo con quasi nove mesi di anticipo rispetto alla sua introduzione, ossia con un margine sufficiente a consentire l’adeguamento delle attrezzature; un’altra misura è stata la semplificazione delle procedure per ottenere i nuovi biglietti da €10 euro ai fini di tale adeguamento. Inoltre, nel quadro del Programma di partnership dell’Eurosistema, quest’ultimo ha organizzato a Bruxelles un seminario riguardante le banconote, mentre le banche centrali nazionali hanno intrattenuto contatti diretti con le parti interessate nei rispettivi paesi.

Le banche centrali nazionali dell’area dell’euro hanno confermato alla Banca centrale europea di avere provveduto in tutti i modi ragionevolmente presumibili nell’ambito della propria sfera di competenza per agevolare, nei rispettivi paesi, l’adeguamento dei dispositivi di controllo dell’autenticità e delle apparecchiature per la selezione e accettazione delle banconote in vista dell’emissione del nuovo biglietto.

“Per rendere più fluida possibile l’introduzione della nuova banconota da €10, esorto tutti i proprietari di attrezzature per il trattamento delle banconote ad assicurarne la compatibilità con i nuovi biglietti,” ha affermato Yves Mersch.

Le banconote da €10 della prima serie continueranno a essere emesse fino a esaurimento scorte e circoleranno insieme ai biglietti della serie “Europa” finché non saranno gradualmente ritirate. Quando infine cesseranno di avere corso legale, ciò sarà annunciato con largo anticipo.

Il video “Scopri la nuova banconota da €10”, disponibile all’indirizzo www.nuove-banconote-euro.eu in 23 lingue dell’Unione europea, offre ulteriori informazioni sul nuovo biglietto e su come verificarne le caratteristiche. Oltre a questo, il sito propone anche altri video sul contante in euro nonché strumenti di apprendimento alternativi riguardanti le banconote; si segnala ad esempio “Euro Cash Academy”.

Per eventuali richieste gli organi di informazione sono invitati a contattare Elodie Nowodazkij (tel. +49 69 1344 7390) o William Lelieveldt (tel. +49 69 1344 7316).

Contatti per i media