COMUNICATO STAMPA

Iniziativa benefica della BCE

20 agosto 2012

Sul finire del 2011 la Banca centrale europea (BCE) ha predisposto una donazione di 110.500 euro a favore di un gruppo selezionato di enti di beneficenza attivi nell’area dell’euro. La decisione si iscrive nel contesto dell’iniziativa benefica varata nel 2010 dalla BCE al fine di sostenere organizzazioni di ampia e chiara reputazione con sede nell’area dell’euro, che siano impegnate in ambito sociale e umanitario e non abbiano affiliazioni politiche. I beneficiari sono selezionati, sulla base di tali criteri, in collaborazione con le 17 banche centrali nazionali dei paesi dell’area dell’euro.

Lo scorso anno l’iniziativa si è incentrata sulle organizzazioni operanti ai fini dell’integrazione sociale, didattica e culturale in Europa. La somma stanziata è stata suddivisa in parti uguali fra i seguenti beneficiari:

Belgio: Wheelit.be

Germania: Stiftung Polytechnische Gesellschaft

Estonia: Junior Achievement Eesti SA

Irlanda: Don Bosco Teenage Care Housing Association

Grecia: Greek Council for Refugees

Spagna: Cooperación Internacional ONG

Francia: La Fondation de France

Italia: MUS-E Italia Onlus

Cipro: The Leventis Municipal Museum of Nicosia

Lussemburgo: Autisme Luxembourg a.s.b.l.

Malta: Malta Emigrants Commission

Paesi Bassi: Europa Nostra

Austria: Volkshilfe Österreich

Portogallo: Associação EPIS – Empresários pela Inclusão Social

Slovenia: Zveza prijateljev mladine Ljubljana Moste-Polje nonché Društvo Ključ

Slovacchia: Nadácia HELP

Finlandia: Irti Huumeista ry

I fondi messi a disposizione derivano da attività esterne svolte negli ultimi anni dai membri del Comitato esecutivo e del personale della BCE. Ai sensi del quadro etico adottato dalla Banca centrale europea, i membri del personale non possono infatti accettare alcun compenso da parte di terzi in relazione ad attività esterne connesse in qualche modo con il proprio impiego presso la BCE; tale compenso è devoluto in beneficenza. Ai membri del Comitato esecutivo si applica la medesima procedura.

L’iniziativa benefica della BCE ha avuto inizio nel 2010 con la decisione di donare 100.000 euro a organizzazioni impegnate nel settore dell’assistenza sanitaria all’infanzia e alla gioventù. In futuro la BCE intende nuovamente effettuare donazioni a favore di enti benefici, non appena raccolto un importo adeguato.

Contatti per i media