COMUNICATO STAMPA

Il Consiglio direttivo della BCE approva criteri di idoneità per i crediti aggiuntivi

9 febbraio 2012

Il Consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE) ha approvato, per le sette banche centrali nazionali (BCN) che hanno presentato proposte in merito, criteri di idoneità e misure di controllo del rischio specifici nazionali ai fini dell’ammissione temporanea di crediti aggiuntivi come garanzia nelle operazioni di finanziamento dell’Eurosistema. Informazioni dettagliate su tali misure specifiche nazionali saranno rese disponibili nei siti Internet delle rispettive BCN: Banc Ceannais na hÉireann/Central Bank of Ireland, Banco de España, Banque de France, Banca d’Italia, Banca centrale di Cipro, Oesterreichische Nationalbank e Banco de Portugal.

Questi sviluppi fanno seguito alla decisione del Consiglio direttivo dell’8 dicembre 2011 di incrementare le garanzie disponibili consentendo alle BCN dell’Eurosistema, quale soluzione temporanea, di accettare come garanzia crediti vivi aggiuntivi.

Le BCN dell’Eurosistema continuano a lavorare alla definizione di specifici criteri di idoneità nazionali per i crediti aggiuntivi. Ogni ulteriore decisione del Consiglio direttivo in tale ambito sarà resa nota attraverso la comunicazione mensile delle Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse), nonché tramite gli annunci diramati dalle rispettive BCN. Le controparti dell’Eurosistema sono invitate a contattare le BCN pertinenti per maggiori informazioni sui criteri di idoneità specifici nazionali per i crediti aggiuntivi. Restano invariati i criteri di idoneità generali applicati dall’Eurosistema ai crediti ed enunciati nella pubblicazione L’attuazione della politica monetaria nell’area dell’euro - Caratteristiche generali degli strumenti e delle procedure di politica monetaria dell’Eurosistema.

Contatti per i media