COMUNICATO STAMPA

Dichiarazione del Consiglio direttivo sulle conclusioni del Consiglio Ecofin relative alla correzione dei disavanzi eccessivi in Francia e in Germania

25 novembre 2003

Nella riunione scorsa, il Consiglio direttivo ha ritenuto che le raccomandazioni della Commissione europea sulle prossime fasi della procedura per i disavanzi eccessivi spingessero al limite il margine per l'interpretazione delle regole e delle procedure.

Il Consiglio Ecofin ha oggi deciso di non accogliere le raccomandazioni della Commissione concernenti la Francia e la Germania. Il Consiglio direttivo esprime il suo profondo rammarico circa questi sviluppi e condivide l'opinione resa pubblica dalla Commissione sulle conclusioni del Consiglio Ecofin.

Le conclusioni adottate dal Consiglio Ecofin comportano seri pericoli. La mancata aderenza alle regole e alle procedure previste dal Patto di stabilità e crescita rischia di ledere la credibilità del quadro istituzionale e la fiducia nella solidità delle finanze pubbliche dei paesi membri dell'area dell'euro.

Il Consiglio direttivo prende atto degli impegni assunti dalla Francia e dalla Germania di correggere i disavanzi eccessivi quanto prima e al più tardi entro il 2005, nonché esorta vivamente i governi interessati a far fronte alle rispettive responsabilità. In questo momento, è assolutamente indispensabile intervenire con efficacia per limitare gli effetti negativi sulla fiducia.

Da parte sua, il Consiglio direttivo ribadisce il suo fermo impegno al mantenimento della stabilità dei prezzi.

Contatti per i media