COMUNICATO STAMPA

La Banca centrale europea adotta un parere sul progetto di costituzione

22 settembre 2003

In data odierna la Banca centrale europea (BCE) ha adottato un parere, richiesto dal Consiglio dell'Unione europea, in merito al progetto di costituzione elaborato dalla Convenzione europea che costituirà la base per la prossima Conferenza intergovernativa (CIG).

La BCE accoglie favorevolmente il progetto di costituzione. Essa ritiene che esso semplifichi, snellisca e renda più chiari il quadro giuridico e l'assetto istituzionale dell'Unione europea e accresca la capacità dell'Unione di agire a livello sia europeo che internazionale. Il progetto di costituzione costituisce un passo importante nella preparazione dell'Unione per il futuro, come previsto dalla Dichiarazione di Laeken.

La BCE intende che il passaggio delle disposizioni relative alla BCE e al Sistema europeo di banche centrali (SEBC) dal trattato CE alla costituzione non comporterà modifiche sostanziali, e che i compiti, il mandato, lo status e il regime giuridico della BCE e del SEBC non verranno sostanzialmente modificati. La BCE attribuisce grande rilievo al fatto che la sostanza dello statuto del SEBC e della BCE e degli altri protocolli di interesse per la UEM non verrà modificata e che tali documenti saranno allegati alla costituzione della quale costituiranno parte integrante.

Nonostante la valutazione complessivamente positiva, la BCE mette in luce alcuni aspetti del progetto di costituzione che dovrebbero essere migliorati. I principali suggerimenti della BCE sono i seguenti:

  • l'introduzione di un riferimento alla "crescita non inflazionistica" o alla "stabilità dei prezzi" nell'articolo I-3, paragrafo 3, della costituzione, al fine di continuare a riconoscere l'attuale posizione di rilievo alla stabilità dei prezzi in apertura del trattato CE anche quale principio direttivo per l'Unione;
  • la modifica di alcuni titoli, contenuti nel Titolo IV della Parte I, in modo tale da indicare chiaramente che la BCE è parte dell'assetto istituzionale dell'Unione pur non essendo annoverata fra le istituzioni della stessa, nonché l'aggiunta di un riferimento al SEBC e all'Eurosistema nel titolo dell'articolo I-29 che attualmente fa riferimento solo alla BCE;
  • il riconoscimento, anche nell'articolo I-29, del fatto che le banche centrali nazionali (BCN) sono e continueranno ad essere indipendenti;
  • l'introduzione nel progetto di costituzione (con riguardo alla BCE e alle BCN solo degli Stati membri della UE che hanno adottato l'euro) di un riferimento al termine "Eurosistema", ormai ampiamente riconosciuto;
  • l'aggiunta nell'articolo III-90 di un riferimento esplicito alle responsabilità del SEBC.

Il parere della BCE, di prossima pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, è disponibile in tutte le lingue ufficiali della Comunità sul sito Internet della BCE.

Contatti per i media