COMUNICATO STAMPA

STANDARD DI SORVEGLIANZA PER SISTEMI DIPAGAMENTO AL DETTAGLIO IN EURO

26 giugno 2003

Al fine di assolvere il compito statutario di promuovere il regolare funzionamento dei sistemi di pagamento, l’E urosistema ha precisato la propria politica per i sistemi di pagamento al dettaglio. Gli Standard di sorveglianza per sistemi di pagamento al dettaglio in euro ("Standard") adottati oggi dal Consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE) garantiranno una sorveglianza armonizzata e sistematica di tali sistemi nell’area dell’euro. Gli Standard si basano sui Principi fondamentali per sistemi di pagamento di importanza sistemica [Banca dei regolamenti internazionali, gennaio 2001] ("Principi fondamentali") applicabili ai sistemi di pagamento di importo rilevante. Essi comprendono indicatori atti a classificare i sistemi di pagamento al dettaglio in tre categorie: quelli di importanza sistemica, di particolare rilevanza e di altra tipologia. Ai primi si applicherà la totalità dei Principi fondamentali, ai secondi soltanto sei di tali principi, mentre i terzi dovranno soddisfare altri eventuali requisiti (ad esempio quelli stabiliti dall’Eurosistema per gli schemi di moneta elettronica oppure quelli vigenti a livello nazionale). Al fine di migliorare la stabilità e la solidità dei sistemi di pagamento al dettaglio nell’area dell’euro, l’Eurosistema procederà a una loro classificazione e valutazione in rapporto agli standard pertinenti. Questi ultimi interessano i seguenti ambiti: la sicurezza giuridica, la gestione dei rischi finanziari, la sicurezza e l’a ffidabilità operativa, l’efficienza, i criteri di accesso e l’a ssetto di governo del sistema.

L’adozione degli Standard fa seguito alla procedura di consultazione avviata l’8 luglio 2002 con la pubblicazione della versione preliminare del documento Standard di sorveglianza per sistemi di pagamento al dettaglio in euro.

Gli operatori economici partecipanti alla consultazione hanno espresso pareri positivi e hanno accolto con favore la trasparenza dimostrata dall’Eurosistema nel definire ulteriormente la sua politica in materia. In particolare, essi hanno invocato condizioni di parità concorrenziale. Inoltre, hanno sollecitato la pubblicazione di una metodologia trasparente volta a consentire una chiara classificazione dei sistemi di pagamento al dettaglio nell’area dell’euro e hanno esortato l’Eurosistema a fornire delucidazioni sia su tale classificazione, che sui relativi standard di sorveglianza. Sono altresì pervenute osservazioni sui tempi e sull’ambito di applicazione degli Standard.

L’Eurosistema manifesta il suo apprezzamento per i commenti ricevuti, che saranno disponibili in inglese sul sito Internet della BCE. I contributi, presi in considerazione dall’E urosistema, non hanno indotto a modificare il contenuto degli standard, bensì a precisare l’orientamento dell’Eurosistema e a illustrare la metodologia impiegata per distinguere i sistemi di pagamento al dettaglio di importanza sistemica e quelli di importanza rilevante.

La versione finale, in lingua inglese, del documento Standard di sorveglianza per sistemi di pagamento al dettaglio in euro predisposto dall’Eurosistema viene pubblicata insieme al presente comunicato stampa. È inoltre possibile richiederne copia cartacea alla Divisione Stampa e informazione della BCE all’indirizzo indicato di seguito. Il testo è altresì consultabile alla voce "Public consultations" del sito Internet della BCE, unitamente alla versione inglese delle risposte dell’E urosistema ai maggiori commenti ricevuti (Oversight standards for euro retail payment systems – response to the comments received by public consultation). Entrambi i documenti saranno prossimamente disponibili in tutte le lingue ufficiali dell’Unione europea.

Contatti per i media