Euro Video Challenge

Euro Video Challenge

Ultimi aggiornamenti

Il concorso Euro Video Challenge si è chiuso e la giuria sta ora esaminando tutti i video inviati. Il nostro grazie a tutti i partecipanti! Contatteremo i vincitori dei premi in palio agli inizi di ottobre.

I singoli partecipanti o le squadre che hanno presentato il video migliore/i video migliori saranno invitati alla cerimonia di premiazione che si terrà giovedì 9 novembre 2017 a Lione (Francia) nell’ambito del decimo anniversario della conferenza economica “Les Journées de l’économie” (Jéco).

Il primo premio per il miglior video ammonta a 4.000 euro. La giuria potrà inoltre decidere di assegnare un secondo e un terzo premio, rispettivamente di 3.000 e 2.000 euro, sulla base della qualità dei video. I video migliori potrebbero anche essere pubblicati sulle pagine dei social media della Banca centrale europea e della Jéco.

La selezione dei video si baserà sui seguenti criteri:

  • contenuto: provata abilità di elaborare messaggi chiari e conoscenza dell’argomento
  • capacità di comunicazione (l’uso di elementi visivi/animazioni costituisce titolo preferenziale): originalità delle tecniche di comunicazione utilizzate
  • valore ricreativo: meriti educativi e fruibilità

Il concorso

Abbiamo chiesto ai giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni di presentare, a partire dal 6 luglio e fino al 24 settembre 2017, un video su un tema economico relativo alle attività della BCE. L’obiettivo del concorso era la creazione di brevi filmati, coinvolgenti e di facile comprensione, adatti a un pubblico giovane non necessariamente dotato di conoscenze previe sull’argomento.

I video originali di durata non superiore ai 2 minuti e 20 secondi dovevano essere inviati unitamente al relativo testo (massimo 1.500 caratteri).

La giuria

  • Benoît Cœuré: Membro del Comitato esecutivo, Banca centrale europea
  • Christine Graeff: Direttore generale Comunicazione, Banca centrale europea
  • Agnès Bénassy-Quéré: Docente presso la Paris School of Economics – Panthéon Sorbonne University
  • Luis Garicano: Docente presso la London School of Economics
  • Francesco Giavazzi: Docente presso l’Innocenzo Gasparini Institute for Economic Research e l’Università Bocconi
  • Jan Pieter Krahnen: Docente presso il Research Center SAFE e la Goethe-Universität